Aggiornamenti settimanali: inaugurazione Sudestival, bando per giovani filmmakers

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Siamo ormai a metà gennaio. Tornati al consueto appuntamento bisettimanale abbiamo confezionato un numero ricco ricco di notizie tutto per voi…

Riccardo Scamarcio inaugura il Sudestival

Dopo lo special event di giovedì 17 con il concerto evento di Gianni Lenoci e Francesco Angiuli, il via ufficiale al Sudestival è dato da Cosimo e Nicole sabato 19 come pellicola fuori concorso. La giornata inizierà alle ore 9.00 con la prima lezione del ciclo I mestieri del Cinema – rivolto agli studenti dei licei coinvolti – che ospiterà in questa occasione l’attore protagonista del film Riccardo Scamarcio. Come di consueto saranno DUE le proiezioni: alle 18 e alle 21. L’ospite incontrerà quindi il pubblico in sala.

Il Sudestival ospiterà quest’anno QUATTRO anteprime nazionali, TRE prime visioni per la Puglia e QUATTRO lungometraggi d’esordio, confermando nei criteri di selezione la politica volta a  privilegiare e rendere visibile il cinema d’autore, indipendente e realizzato da giovani registi emergenti. Tra le tante novità, quest’anno prenderà il via SUDESTIVAL in CORTO, che affiancherà la tradizionale selezione di lungometraggi.

Altro importante ingrediente dell’edizione 2013 saranno le LEZIONI su “I mestieri del cinema”, che si terranno per gli studenti del Liceo Classico “Morea” di Conversano e il Liceo Galilei di Monopoli, aperte anche agli studenti universitari grazie al patrocinio dell’Università degli Studi di Bari e tenute da “addetti ai lavori” con lo scopo di avvicinare i ragazzi alle diverse professionalità che animano l’universo cinematografico.

L’attento e vivace pubblico del Sudestival decreterà i vincitori della XIV edizione. La giuria popolare assegnerà al miglior film il Premio Sguardi “Santa Teresa Resort”, consistente in una settimana di ospitalità presso l’omonima prestigiosa struttura per l’autore dell’opera vincitrice. Le pellicole in concorso saranno proiettate con cadenza settimanale il venerdì, alle ore 18 al Cinema Vittoria di Monopoli e alle 21 nei cinema indicati dal programma. Il costo dell’ingresso a ogni singola proiezione sarà di € 4.00. E’ disponibile la Tessera del Sudestival, valida per tutte le 8 proiezioni del concorso, serale al costo di 24 euro, pomeridiana 18 euro. La prevendita avverrà presso la Libreria Mondadori Chiarito di Monopoli e presso il Cinema Vignola di Polignano a Mare, dove sarà anche possibile acquistare il catalogo del festival.

Parte il bando “In contatto” per giovani filmmakers

È al via “In Contatto”, il bando promosso dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a sostegno della “Creatività Giovanile”. Capofila del progetto è il Comune di Andria, in collaborazione con il Comune di Canosa di Puglia e quello di Roseto degli Abruzzi. Piattaforma per lo sviluppo dei progetti è la community social web Cineama. “In Contatto” nasce dalla volontà di supportare la creatività giovanile grazie ad un bando rivolto a tutti i giovani artisti tra i 18 e i 35 anni che vogliono ideare, sviluppare e promuovere un proprio progetto audiovisivo low budget.

Si tratta di un progetto che prevedano l’utilizzo delle nuove tecnologie multimediali e la cooperazione tra giovani artisti e pubblici di riferimento.Ogni progetto deve essere presentato da un gruppo di minimo 3 artisti che vogliano proporre un’opera low budget, da sviluppare in collaborazione con la community del  sito e con altri operatori del territorio.Caricando i propri progetti sul portale, gli artisti avranno la possibilità di confrontarsi con gli altri utenti della community, cercare sponsor e professionisti disposti a collaborare alla realizzazione dell’opera, trovare un pubblico di riferimento a cui far conoscere il proprio materiale e, infine, riuscire ad ottenere una diffusione virale per la propria opera.Il prodotto finale dovrà essere un cortometraggio della durata non superiore agli 8 minuti che preveda la commistione di almeno un’altra disciplina artistica e il cui budget di produzione complessivo non dovrà essere superiore ai 3.000€.

I progetti dovranno avere una tematica o una affinità contenutistica con il territorio di origine dei partner prioritari: ovvero Puglia e Abruzzo. Includere nel loro team di lavoro, artisti e operatori provenienti dai territori o dalle associazioni partner del progetto.La Giuria di “In Contatto” è composta dai registi Ruggero Dipaola e Claudio Giovannesi, dall’attore Paolo Calabresi e dal produttore Fabrizio Mosca.

Conferenza stampa del “Circuito d’autore”

Si è svolta mercoledì 16 gennaio presso il Cineporto di Bari, la conferenza stampa del Circuito D’Autore.Alla conferenza sono intervenuti l’Assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli, il Presidente di Apulia Film Commission Antonella Gaeta e il direttore artistico del Circuito D’Autore Angelo Ceglie.Con l’obiettivo di illustrare le novità artistiche del Circuito, la conferenza è stata aperta dalla Presidente Gaeta che, nel l’evidenziare la partecipazione del pubblico a iniziative come la più recente legata alla programmazione de “Il Conformista” di Bertolucci nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna, ha tenuto a notare: “quello che per noi con D’Autore ha i caratteri dell’ordinarietà, è per il resto d’Italia e per coloro con i quali ci confrontiamo assolutamente straordinario. Il Circuito ha abituato il pubblico a vedere il cinema d’autore e valorizzare quei prodotti che faticano a essere distribuiti”.

Dello stesso avviso l’assessore Godelli: “D’Autore è un’opportunità per un pubblico variegato fatto tanto di giovani, quanto anche di anziani e donne di mezza età, è un luogo di cultura e di espressione prezioso che ci dà una marcia in più rispetto ad altri territori.

Nell’illustrare tutte le novità delle prossime settimane, il direttore Ceglie ha ricordato le numerose iniziative degli ultimi mesi e i dati positivi relativi principalmente alle sale D’Autore collocate nei capoluoghi: “in uno scenario critico per l’esercizio cinematografico nazionale e fra le mille difficoltà del momento, ci fa piacere rilevare che le sale dei capoluoghi mantengono delle buone medie, con gli exploit maggiori dell’Abc su Bari. È oggettivo che in questa direzione e in questo scenario, quello che sta resistendo e che resisterà saranno le multisala e le sale appunto D’Autore”.

Per cominciare prosegue la proficua collaborazione con la Cineteca lucana che permetterà a D’Autore di proiettare, da venerdì 18 a mercoledì 23 gennaio presso il cinema ABC di Bari, l’intero “Decalogo” di Kieslowski, che proprio nella storica sala barese, capofila del Circuito, venne proposto in passato alla città. La formula “Coincidenze assolute: il Decalogo di Kristof Kieslowski” prevede quindi che ogni giorno vengano proiettati due capitoli, uno di seguito all’altro, con inizio spettacoli alle 18.00 e alle 20.30 (abbonamento intera rassegna euro 15,00 ; biglietto giornaliero euro 6,50).Da lunedì 21 gennaio  torna la rassegna dedicata al cinema in lingua originale “English version. Again”, una finestra su quel cinema indipendente inglese, mai arrivato sui nostri schermi ed eccezionalmente fruibile in lingua originale, con i sottotitoli in inglese.“English version. Again” sarà quindi all’ABC nelle date del 21 e 28 gennaio, 4 e 11 febbraio (spettacoli alle 19.00 e alle 21.00); al Db d’essai di Lecce il 31 gennaio, il 7, il 14 e il 21 febbraio (spettacoli alle 19 e alle 21.00); al Bellarmino di Taranto il 4, 11 e 25 febbraio e il 4 marzo (spettacoli alle 19.00 e alle 21.15) e alla Sala Farina di Foggia il 24 e 31 gennaio, il 7 e 14 febbraio (spettacoli alle 18.00 e alle 20.30).

L’ingresso alla visione sarà gratuito e i titoli in programma saranno quattro, proposti in ogni città (Bari, Lecce, Taranto e Foggia), così distribuiti:

1) “Nil by mouth” (1987) di Gary Oldman

2) “Submarine” (2010) di Richard Ayoade

3) “Brighton rock” (2010) di Rowan Joffé

4) “Tyrannosaur” (2011) di Paddy Considine

“English version. Again” torna quindi dopo il successo della passata edizione che ha visto offrire al pubblico titoli come ad esempio “Hunger”, opera prima di Steve McQueen, divenuto poi celebre col suo secondo film “Shame”, grazie al quale poi il precedente (appunto “Hunger”) è stato regolarmente distribuito ed è uscito nelle sale italiane e, per la Puglia, in quelle D’Autore. Si tratta in questo caso di quattro titoli diversi fra loro e di una sequenza che vede il primo e l’ultimo entrambi firmati da celebri attori,  Gary Oldman e Paddy Considine, passati dietro la macchina da presa.

Con la stessa formula di “English version. Again”, ma con un programma che sarà definito a breve, D’Autore proporrà a seguire una rassegna dedicata al cinema  tedesco, realizzata grazie alla collaborazione con il Goethe Institut Italia: unica differenza è che in questo caso i film in lingua originale avranno la sottotitolazione in italiano.Infine tra le novità del Circuito c’è la realizzazione e distribuzione, prossimamente, di una Card ideata in collaborazione con gli stessi esercenti delle sale D’Autore.Con la Card D’Autore il pubblico avrà modo di godere sia di particolari scontistiche sia di usufruire di servizi speciali e convenzioni con altre realtà culturali del territorio pugliese, il tutto nell’ottica di un rafforzamento delle proposte del Circuito.Tra gli incontri si segnalano le presenze di: Aleksei Fedorchenko per “Silent Souls” all’ABC di Bari, Mateo Zoni per il docufilm “Ulidi piccola mia” sempre all’ABC di Bari, Daniele Vicari per “La nave dolce” al Nuovo Splendor di Bari, Ruggiero di Paola per “Appartamento ad Atene” all’Odeon di Molfetta, Michele Riondino per “Acciaio” al Bellarmino di Taranto, Vincenzo Marra e Gianluca Arcopinto per il film “Il gemello” al Nuovo cinema Elio di Calmiera.

Film proiettati in esclusiva per D’Autore: sono stati numerosissimi i film che senza il Circuito non sarebbero stati proposti al pubblico pugliese, tra i quali si segnalano “Monsieur Lazar” di Philippe Falardeau, “Oltre le colline” di Christian Mungiu, “La bicicletta verde” di Haifaa Al Mansour, “Buon anno Sarajevo” di Aida Begic, “La nave dolce” di Daniele Vicari, “L’intervallo” di Leonardo Di Costanzo, “Take shelter” di Jeff Nichols, “ La bottega dei suicidi” Patrice Leconte.

Dal 22 gennaio  ripartono i martedì di Cineama al Nuovo cinema Aquila di Roma

A partire da martedì 22 gennaio p.v. riprendono i martedì di Cineama al Nuovo cinema Aquila di Roma con una selezione dei migliori film indipendenti che non sono stati distribuiti in Italia, hanno avuto poca visibilità o semplicemente meritano di essere riproposti. Questi gli appuntamenti e i film:Primo dei 7 appuntamenti romani è martedì 22 gennaio con Mare Chiuso di Andrea Segre e Stefano Liberti.Martedì 29 gennaio sarà la volta di Alì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi. Il film già presentato con successo in concorso all’ultimo Festival di Roma, è girato ad Ostia.Martedì 5 febbraio sarà la volta della Ballata dell’odio e dell’amore di Alex de la Iglesia. Martedì 19 febbraio sarà proiettato Bellas Mariposas di Salvatore Mereu.Martedì 26 febbraiosarà proiettato Un’estate da giganti di Bouli Lanners. Martedì 5 marzo La bicicletta verde di Haifaa al Mansou.Per maggiori informazioni visitare il sito.

Al via il bando per il concorso per cortometraggi Social Smile, 10.000 studenti come giurati

Dopo il grande successo della precedente edizione, torna ancora più grande il concorso “Social Smile”: cinque cortometraggi avranno l’esclusiva opportunità di essere proiettati dinanzi a ben 10.000 studenti del progetto “Social in the School”.Il “Social Smile” è un concorso per cortometraggi della durata massima di 20 minuti a tematica sociale ma con uno spiccato senso dell’umorismo. Il “Social Smile” è una sezione competitiva, indipendente dalla “Selezione Ufficiale”, della terza edizione del festival cinematografico a tematica sociale “Social World Film Festival” (1-9 giugno 2013, Vico Equense).La partecipazione è totalmente gratuita. Il “Social Smile” è finalizzato alla diffusione e promozione di cortometraggi a tematica sociale ma con un marcato senso dell’umorismo. Il “Social Smile” è un modo innovativo per avvicinare i giovani, e gli studenti nella fattispecie, al cinema socialmente impegnato, attraverso cortometraggi che narrano tematiche sociali ed attuali mediante un linguaggio umoristico. Il “Social Smile” crede nelle potenzialità dei cortometraggi “sociali-umoristici” e nel loro modo di “raccontare con un sorriso” . Possono partecipare al concorso “Social Smile” professionisti e non professionisti del campo audiovisivo e sociale senza limitazione di età e provenienti da qualsiasi nazione. Lo stesso partecipante può gareggiare al concorso “Social Smile” con al massimo due cortometraggi.E’ possibile inviare via posta il plico entro e non oltre le 18.00 del 28 febbraio 2013(non farà fede il timbro postale ma la data e lorario di arrivo) al seguente indirizzo:
Associazione Social World Film Festival
Via Matteotti, 29 – 80011 Acerra (Na) – It

“Vampiri & Cinema” Sabato 19 Gennaio 2013 al Cecchi Point

Perché i vampiri hanno sempre suscitato interesse e il loro oscuro fascino è ancora attuale, con una ininterrotta presenza nei media da svariati decenni? Come è nata e si è evoluta la figura dei “Principi delle Tenebre” nella continua sovrapposizione di storia e immaginario? Quale ruolo hanno avuto i media, e il cinema in particolare, nell’affermazione di questa ormai leggendaria figura? Di questi argomenti parleranno e discuteranno con il pubblico Matteo Borrini, archeologo e antropologo forense consulente scientifico del CICAP, e Fabio Pezzetti Tonion, esperto cinematografico. Al termine della serata proiezione del film Lasciami entrare.

Solo Anna con Lidia Vitale

Rappresentato per la prima volta all’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles nel marzo 2012, SOLO ANNA, monologo di 50 minuti in atto unico tratto dal testo teatrale di Franco D’Alessandro, ROMAN NIGHTS, sulla vita di Anna Magnani, interpretato da Lidia Vitale e diretto da Eva Minemar, torna a Roma l’1, 2 e 3 febbraio negli spazi dell’Howtan Space, inaugurando una serie di eventi che prevedono la collaborazione di questo innovativo “laboratorio” creativo con la Takeawaygallery. Un omaggio che prende vita, dopo gli ottimi riscontri di pubblico e stampa ottenuti a Cleveland, Torino, e sempre a Roma, nell’anno delle celebrazioni del quarantennale della morte dell’attrice simbolo della città, a pochi passi dalla famosa Piazza, Campo de’ Fiori, ambientazione e titolo del primo film che la vede non più relegata a ruoli secondari ma come vera protagonista, assieme ad Aldo Fabrizi, nel 1943.Lidia Vitale è Anna Magnani: in italiano ed inglese, senza un palcoscenico, interagendo tanto con lo spazio che con gli spettatori, dona corpo ed essenza ad undici momenti significativi, altrettanti colloqui ideali, componendo un ritratto pubblico e privato dell’icona del cinema neorealista italiano. Il testo rivela i tratti piu` intimi e affascinanti non solo della sua vita, tumultuosa dentro e fuori la scena, ma anche della sua straordinaria carriera di artista riconosciuta a livello internazionale – e` stata la prima attrice non americana a vincere un Oscar. L’autore, in questo nuovo lavoro esplora gli aspetti drammatici, divertenti e allo stesso tempo toccanti della donna e dell’artista: dal fallimento del primo matrimonio con Alessandrini, alla sua storia con Massimo Serato da cui ha avuto il suo unico e amatissimo figlio, al grande amore con Roberto Rossellini con cui ha condiviso vita e arte.

Carmen Maura e Stefano Dionisi sul set del film LA MADRE

Sono iniziate a Roma mercoledì 16 gennaio  le riprese del film “LA MADRE” (titolo provvisorio) liberamente tratto dal romanzo breve “La madre” del premio Nobel Grazia Deledda che racconta i tormenti di un uomo diviso tra passione e fede, e le morbose ossessioni della madre.Diretto da Angelo Maresca, al suo esordio nel lungometraggio dopo una lunga carriera come attore in teatro, cinema e tv, è interpretato da Carmen Maura, da Stefano Dionisi, Luigi Burruano e l’esordiente Laura Baldi.Produce Flavia Parnasi della Combo Produzioni, che dichiara: “Mi ha colpito il talento istintivo di Maresca: insieme abbiamo deciso di trasporre la storia dal 1930 ai giorni nostri, dando maggiore enfasi alle tensioni erotiche del romanzo”. Il film sarà distribuito dalla Movimento Film.Il regista ha scelto di ambientare il film in diverse zone dell’Eur: ambienti moderni, freddi, che suggeriscono la desolazione dei sentimenti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×