Bari International Film Festival 21 – 28 marzo 2015 – Fritz Lang e Francesco Rosi in retrospettiva

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Due retrospettive importanti caratterizzano la sesta edizione del BIF&ST – Bari International Film Festival che si terrà dal 21 al 28 marzo 2015. L’impegno civile di Francesco Rosi, da una parte e lo sguardo sulle inquietudini del Novecento di Fritz Lang, le prospettive scelte dagli organizzatori per il 2015.

BIF&ST 2015

BIF&ST 2015

Il BIF&ST 2015: festival a basso costo

di Paolo Roberto Santo @Percorsi Up Arte

Nessun red carpet, nessuno zerbino rosso, protagonista del BIF&ST 2015 sarà il cinema e non i suoi divi” – dichiara il regista e presidente del festival, Ettore Scola. Un Festival che fugge dalle passerelle, privilegiando la sostanza alla forma.

Le due conferenze stampa, di Bari e di Roma, alla presenza di Nichi Vendola (presidente della Regione Puglia), Felice Laudadio (ideatore e direttore artistico dell’evento), e Ettore Scola, hanno presentato un cartellone ricco di eventi.

Oltre 300 appuntamenti, comprensivi di 200 proiezioni fra lungometraggi, documentari e cortometraggi. Il BIF&ST 2015 sarà un’occasione per mostrare a un pubblico numeroso i capolavori di due maestri del cinema come Lang e Rosi.

Proprio parlando del regista scomparso lo scorso 10 gennaio, il direttore artistico Felice Laudadio ha dichiarato: “quello a Rosi è un omaggio che non avremmo mai voluto fare, un tributo che non era previsto ma che abbiamo approntato all’ultimo momento, purtroppo, per un grande amico e un grande regista“.

Un formidabile parterre de rois, composto da otto grandi registi europei, salirà sul palcoscenico del Teatro Petruzzelli di Bari dal 21 al 28 marzo per tenere le ormai immancabili Lezioni di cinema del BIF&ST.

Autori di livello assoluto quali Sir Alan Parker, Costa-Gavras, Ettore Scola, Edgar Reitz, Jean-Jacques Annaud, Andrzej Waida, Margarethe von Trotta e, nella mattinata del 28 marzo, Nanni Moretti.

Il Festival si apre il 21 marzo, al teatro Petruzzelli, con l’atteso documentario Cobain: Montage of Heck di Brett Morgen, prodotto da Courtney Love e da Frances Bean Cobain, la figlia del musicista tragicamente scomparso nel 1994.

Nella stessa sede verranno proiettate le pellicole relative alle Anteprime internazionali e al concorso della sezione Panorama internazionale composto da 12 film prodotti nell’ultimo anno e ancora inediti in Italia.

Tra le prime da non perdere L’ultimo lupo, l’epico ritorno alla regia di Jean-Jacques Annaud; Ex Machina, la visionaria opera prima del regista britannico Alex Garland; l’avventurosa Slow West diretta dallo scozzese John Maclean con protagonista Michael Fassbender e la drammatica The Misplaced World di Margarethe von Trotta.

Da non trascurare anche la sezione ItaliaFilmFest con i concorsi relativi ai Lungometraggi e alle Opere prime e seconde. Saranno proiettati anche alcuni tra i più interessanti film italiani della passata stagione, con pellicole quali Il giovane favoloso di Mario Martone, Torneranno i prati di Ermanno Olmi, Hungry Hearts di Saverio Costanzo, Noi 4 di Francesco Bruni, Fino a qui tutto bene di Roan Johnson e Le meraviglie di Alice Rohrwacher.

BIF&ST 2015: il video della conferenza stampa

In attesa dell’inizio del BIF&ST 2015 che ovviamente noi di cinemio seguiremo con passione vi invitiamo a rivedere tutte le lezioni di cinema dei protagonisti delle ultime edizioni del BIF&ST.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×