Piccoli talenti crescono: intervista ad Elisa Maino, muser ed autrice del libro di successo #Ops

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Usciamo un po’ fuori dal contesto prettamente cinematografico per lasciare spazio ad una ragazza di soli 15 anni che con il suo talento sta spopolando nel mondo della rete: Elisa Maino. E chissà che non la vedremo presto al cinema…

Elisa Maino ha soli 15 anni ma è già seguitissima, con milioni di follower tra Instagram, Musical.ly e Youtube, in rete. Ragazzina con la testa sulle spalle, è riuscita a distinguersi con il suo modo di fare e le sue aspirazioni e ha anche scritto un romanzo #Ops, già tra i più venduti, e che sta presentando in giro per l’Italia nelle librerie dove la attendono migliaia di fan che la adorano.

L’abbiamo incontrata a Bari lo scorso 10 giugno, in occasione della presentazione del libro presso La Feltrinelli e con la sua dolcezza è riuscita ad incantare anche noi della redazione di cinemio. Ecco quello che ci ha raccontato di se e dei suoi sogni.

Elisa Maino

Elisa Maino prima dell’incontro con i fan a Bari

Intervista ad Elisa Maino

Ciao Elisa, innanzitutto benvenuta su cinemio.it. Raccontaci un po’ com’è partito tutto e come hai vissuto in tre anni questo boom di successo e di amore delle tue fan che ti adorano e che ti prendono come esempio

Elisa Maino: Ho iniziato il 21 giugno del 2015 con una mia amica perché ero più piccolina, più intimorita, e volevo condividere con qualcuno questa passione. Su youtube seguivamo questa youtuber che veniva dal Grande Fratello e abbiamo scoperto questo mondo e che c’erano persone che condividevano anche la loro quotidianità. Quindi ci siamo dette facciamolo!, ovviamente portando contenuti frivoli come per esempio challenge e ci divertivamo un sacco.

Poi però ho deciso di cambiare completamente genere perché a me piaceva tanto il make-up che sperimentavo in ogni modo (ancora oggi è così). Lei invece preferiva altre cose sempre più sul tema del far ridere.

Così ci siamo dette ‘teniamo questo canale insieme e ne apriamo uno ciascuno separate’ ed il 13 ottobre dello stesso anno ho aperto il mio canale andando avanti ognuno per la sua strada. Ora lei ha smesso perché non le interessava più mentre io sono andata avanti: inizialmente il successo non è arrivato ma lo facevo per passione. Ho iniziato questo percorso da sola senza sapere che ci fossero delle agenzie.

Elisa Maino

A Bari fuori la libreria Feltrinelli i fan attendono di incontrare Elisa Maino

Quando sono arrivati i primi mille iscritti dopo tre mesi era già un traguardo a cui non pensavo neanche di arrivare. Poi verso luglio 2017 ho iniziato anche su Musical.ly, che è poi l’applicazione che mi ha lanciata. A me piace ballare e qui puoi esprimere le tue passioni ed essendo anche una tra le prime italiane ho raggiunto il successo comparendo con i miei video tra i seguiti ed i popolari.

A quel punto sono arrivate le prime agenzie a contattarmi ma ricevevo un contratti prestampati per email e ho pensato ‘no è troppo presto, subito così non fanno una bella impressione‘. Poi è arrivata l’email di Eugenio Scotto di One Shot Agency che è diventato il mio manager: con lui mi sono sentita subito a mio agio!

Mi ha scritto solo: ‘ciao ho visto il tuo canale youtube, mi sembra molto buono’, io poi sono abbastanza perfezionista quindi cercavo di curare i miei video sin dall’inizio e questa cosa l’ha colpito. Mi ha chiesto di dove fossi, ha scoperto che ero di Riva Del Garda, a sole due ore da Milano, ci siamo visti e mi è piaciuto subito perché prima del lavoro ha pensato subito al contatto umano.

Ci siamo trovati bene sin da subito, sono arrivati molti progetti, ora ho anche un contratto con la casa discografica Warner…

Elisa Maino

Elisa Maino incontra i fan a La Feltrinelli di Bari

Quando hai avuto l’idea del libro?

Elisa Maino: Avevo 14 anni. In realtà ho da sempre amato scrivere perché mia nonna paterna era un’insegnante di italiano e quando era estate andavo spesso da lei che mi aiutava a fare i compiti di italiano. L’altra nonna invece ama da sempre leggere e scrivere e con lei mi divertivo a scrivere storie. Così ho deciso di scrivere un romanzo.

Tra gli youtuber va molto l’autobiografia ma io non me la sentivo perché avevo 14 anni e non sapevo neanche cosa scrivere. Ho detto no anche a diari o cose simili e ho proposto un romanzo. Ci ho messo un anno e mezzo a scriverlo.

Elisa Maino

Elisa Maino

So che uno dei personaggi principali del libro è una nonna ispirata alla tua…

Elisa Maino: Circa due anni fa mia nonna ha iniziato a sentirsi poco bene ed è venuta a mancare l’1 gennaio di quest’anno e io ho deciso di renderle omaggio con questo romanzo: era l’estate di due anni fa ed un giorno abbiamo detto: dai proviamo a scrivere la trama di un romanzo! Ci siamo molto divertite e parte della trama di #Ops il mio romanzo è ispirato al di questo racconto che avevamo pensato insieme.

E’ anche per questo che c’è la nonna che è un personaggio molto importante ed è ispirata alla mia. Lei è sempre stata molto gentile, generosa, affettuosa con tutti e ha sempre visto il buono in ogni persona fino all’ultimo. Per questo ho deciso di rendere cieca la nonna di Evelyn perché come lei va oltre l’aspetto fisico delle persone, sente la loro voce e la loro storia. Proprio come mia nonna che non si fermava all’apparenza.

Elisa Maino

Elisa Maino

Cinemio come sai è un blog di cinema per cui, raccontaci un po’, quali sono le tue preferenze cinematografiche?

Elisa Maino: Parto dal presupposto che io amo da sempre andare al cinema. Mi piace un sacco andare al cinema con le mie amiche con la mia famiglia, sedersi la sera a guardare un film, magari con i popcorn, è un modo per stare insieme. Il mio film preferito è per esempio In time, un film d’azione che non è molto conosciuto, l’ho scoperto su Netflix.

Anche se però è di un genere totalmente diverso perché in realtà amo i film romantici. Come attori mi piacciono un sacco Johnny Depp e Angelina Jolie: l’ho adorata in Maleficient, lì recita benissimo. Quand’ero più piccola poi avevo visto il primo pirati dei Caraibi e per tre carnevali di fila mi sono vestita da Johnny Depp con la parrucca e tutto il resto. Però mi piacciono i film romantici perché di mio sono una romanticona e anche nel libro c’è una storia d’amore.

Elisa Maino

Elisa Maino

Sei partita da youtube, sei arrivata a Musical.ly, ami la danza, hai girato un videoclip per  una canzone ispirata al tuo libro. Pensi che nel tuo futuro ci sia spazio anche per il cinema?

Elisa Maino: A me piacerebbe un sacco ma non ho mai studiato recitazione. Però mi farebbe piacere fare una piccola comparsa. Anche quando ho ballato per il videoclip di #Ops mi è piaciuto un sacco perché l’atmosfera era bellissima con queste videocamere gigantesche a cui sono sempre stata appassionata. E anche quando scrivevo il libro immaginavo le scene come se fosse un film, quindi mi piacerebbe tanto trasformare #Ops in un film!

E chissà che prima o poi non ci si riesca…noi ce lo auguriamo così come auguriamo alla dolcissima Elisa una splendida carriera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×