Edison, l’uomo che illuminò il mondo _ E luce fu

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Esce nelle sale italiane il 18 luglio 2019 Edison, l’uomo che illuminò il mondo. Il film racconta la storia di Thomas Alva Edison (Benedict Cumberbatch) e di George Westinghouse (Michael Shannon) con la partecipazione di Nikola Tesla (Nicholas Hoult).

Edison, l'uomo che illuminò il mondo
Edison, l’uomo che illuminò il mondo

Edison, l’uomo che illuminò il mondo

Premi un interruttore e si accende la lampadina. Ma chi ha inventato la lampadina?
Edison, l’uomo che illuminò il mondo racconta la storia di Edison, il geniale inventore e la sua faida con Westinghouse. Edison a favore della corrente elettrica continua, Westinghouse dalla parte della corrente alternata… E in mezzo Tesla, un po’ e un po’. La sfida è chiara, e il tabellone con tutti gli stati americani tengono il punteggio: stati illuminati da lampadina giallo Edison, stati illuminati da lampadina rossa Westinghouse. Chi ha più lampadine accese vince. Chi controlla l’energia, controllerà il futuro.

Un visionario Edison, con talmente tante idee che servirebbero 12 vite per realizzare tutte. Più concreto Westinghouse, che punta tutto sul costo della corrente (quella di Edison costa circa 3 volte più della sua).
Vari colpi bassi da parte di Edison, che si sente costantemente defraudato da tutti, copiato da tutti, cerca in ogni modo di ostacolare Westinghouse, ricorrendo anche a espedienti di dubbia moralità.
Ma l’esposizione universale di Chicago diventa il vero traguardo da superare. Chicago, la città delle luci, lancia un bando di gara per trovare chi illuminerà l’evento.

E qui si accende la competizione, chi la vincerà, si prenderà tutto.
Ma Edison ha un asso nella manica. Lui, oltre a illuminare, con la sua energia riesce anche ad azionare le macchine; Westinghouse invece, non è ancora riuscito ad applicare la sua energia a un motore. riuscirà Westinghouse ad inventare un motore per l’energia alternata prima della fiera di Chicago? E Tesla, dalla parte di chi si schiererà?

C’è qualcosa che non illumina…

Edison, l’uomo che illuminò il mondo. Allora. Non posso dire che il film faccia schifo, perché non fa schifo. Gli attori sono bravi, la trama c’è, la sfida interna pure. Boh sulla carta il film è anche interessante, il trailer invoglia. Ma in sala qualcosa non scatta, il film da subito è noioso, lento. Si fà fatica a tenere in mente chi fa cosa e perchè, i personaggi sono abbastanza confusi e marginali (a parte i 2 protagonisti).

Appaiono e scompaiono personaggi che poi riappaiono e scompaiono di nuovo. Il personaggio di Testa è abbastanza marginale nel film, non gli viene lasciato troppo spazio. E’ un film che ti lascia pure la voglia di saperne di più sull’argomento, non dico di no… Ma a mio avviso il film in se è troppo lento e noioso. Se non state attenti, con il caldo di questo periodo al cinema vi addormentate, perché di sicuro questo film, col suo lento scorrimento, non aiuta a rimanere svegli.

Manca la scintilla.

Sai che Thomas Edison collezionò circa 2000 fallimenti, nel tentativo di sviluppare il filamento di cotone carbonizzato per la sua lampadina? Lui però diceva: non ho fallito, ho trovato 2000 modi per non creare una lampadina; ma gli bastò trovarne uno, per farla funzionare. (cit. Il mistero dei templari, film del 2004 con Nicolas Cage, quando ancora sapeva recitare)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×