Ma perchè non riusciamo mai ad apprezzare i bei lavori italiani come Gomorra?

2 Flares Twitter 0 Facebook 2 Google+ 0 2 Flares ×

Non so se si era capito ma Gomorra non rientra fra le nomination all’Oscar di quest’anno.

Io ho letto, come molti credo, il libro di Roberto Saviano e oltre ad essermi piaciuto parecchio mi ha aperto gli occhi e mi ha fatto riflettere su tante realtà che a dire la verità ignoravo profondamente.

Mi ha fatto capire che la mafia c’è esiste ed è radicata in tante di quelle situazioni che non avrei mai potuto immaginare, la storia delle discariche ne è un esempio lampante ma ce ne sono molti altri.

Il film appena è uscito sono corsa a vederlo e devo dire che rispecchia a pieno lo squallore (presente nel libro) oltre che la desolazione di quartieri abbandonati a se stessi comandati a pieno da famiglie mafiose che arrivano a fare la spesa agli abitanti della zona a seconda del clan a cui appartieni o pagano lo stipendio alle mogli che hanno i propri mariti in carcere per reati mafiosi. Inutile dire che si tratta di quartieri nei quali lo Stato non esiste o meglio si guarda bene dall’essere presente (poi si parla tanto di sicurezza pubblica e del fatto che la presenza dell’esercito in piazza dovrebbe farla aumentare…).

La bellezza di questo film è stata quella di utilizzare, accanto ad attori famosi e bravi come Toni Servillo, dei veri e propri non addetti come i due ragazzi nella famosa scena che oramai non ce la faccio più a guardare in televisione (quella nel quale sono in un mutande con un mitra per mano) Marco Macor e Ciro Petrone. Chi meglio di loro conosce quella realtà ed è in grado di trasmetterla agli altri?

Ora con questo non voglio dire che la mafia e l’illegalità siano presenti solo a Napoli, in Campania ed in generale nel Sud, ma leggendo il libro ci si accorge che sono tante le aziende dell’efficiente Nord Italia che hanno fatto (e credo purtroppo fanno tuttora ricorso) ad attività e come dire servizi forniti da organizzazioni mafiose.

Il film Gomorra può essere capito ed apprezzato a pieno solo dalla nostra mentalità, quella italiana voglio intendere ed il fatto che il film non rientra fra le nomination all’Oscar di quest’anno non significa nulla secondo me, o meglio non diminuisce affatto il valore del film, come invece qualcuno vorrebbe far sembrare.

Questo mio articolo vuole essere una sorta di sfogo personale perchè mi sono veramente stufata di sentir dire “il film Gomorra non è entrato a far parte delle nomination all’Oscar diquest’anno”, basta! Gomorra è e resta un bellissimo film e non ce ne frega nulla se non prende la statuetta e credo di aver spiegato il perchè.

Altra cosa che non capisco è: ma perchè dobbiamo sempre sminuire i bei lavori che vengono fatti dagli italiani? Mi ripeto ma anche Gomorra è un film realizzato con un budget molto basso e questo si vede, ma l’idea che c’è dietro non ha bisogno di budget stellari e tutto ciò dovrebbe farci apprezzare ancora di più la bravura non solo del regista ma anche di tutto il cast degli attori.

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 Flares Twitter 0 Facebook 2 Google+ 0 2 Flares ×