Sergio Rubini al BIF&ST 2016: la cultura ed il valore del cinema italiano

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Ancora una volta ospite del BIF&ST, il regista e attore Sergio Rubini si racconta al pubblico del Teatro Petruzzelli raccontando la sua carriera ed i progetti futuri. Con uno sguardo interessato e partecipe al cinema italiano.

Sergio Rubini

Sergio Rubini al BIF&ST 2016

Sergio Rubini – Cinema e teatro: dal neorealismo all’Accademia

Prima dell’incontro con Sergio Rubini è stato proiettato il suo primo film da regista: La stazione. In questo video il regista afferma come cinema e teatro non siano così distanti come si crede e lo dimostra con i suoi lavori: sia infatti La stazione che il suo ultimo film Dobbiamo parlare sono passati prima da una piece teatrale:

I progetti in corso e futuri

Sergio Rubini: tra qualche giorno devo andare a Cuba a girare la commedia Non è un paese per giovani, un film di grande attualità, di Giovanni Veronesi. In giro dicono che sto per fare anche un film come regista? Mio? Mi farebbe piacere (ride).

In questo video Sergio Rubini parla di come accetta i film da attore: ‘Per dire si ad un film – afferma – mi basta sapere la persona che lo gira. Non leggo il copione, sarebbe come se, andando a cena da un amico, chiedessi che cosa mangeremo.’ E poi racconta quello che sta per fare: uno spettacolo teatrale dedicato a David Mamet.

La crisi del cinema italiano: la crisi del luogo cinematografico, della sala

In questo video il regista Sergio Rubini afferma di quanto la crisi sia positiva per il cinema perché porta al rinnovamento. Quello che è più importante da affrontare è la crisi del luogo cinematografico purché non si demonizzino le altre forme di fruizione dei film: perché se il film è bello, qualunque sia il supporto, resterà sempre emozionante.

Il rapporto con le origini e Federico Fellini

Durante il momento delle domande del pubblico Sergio Rubini ha risposto ad una di uno psicologo: ‘Qual è il tuo rapporto con Grumo, col tuo territorio, con le tue origini, cosa è rimasto di Sergio del suo paese, della sua famiglia, dei suoi amici, al di là di tutto?’

Sergio Rubini: Voglio chiarire una cosa: tre sere fa mi hanno dato un premio per un festival di cinema e psichiatria, quindi sono preparatissimo in questo ambito (ride).

In questo video il regista parla di come il mondo del cinema non sia molto differente da quello delle proprie origini e deve essere affrontato così. E ricorda vari aneddoti sul suo mentore Federico Fellini:

Il cinema in Puglia

Ultimamente molti film vengono girati al sud, soprattutto in Puglia: perché? E’ una moda? In questo video Sergio Rubini sottolinea l’importanza della qualità della cultura, dell’accoglienza e del turismo in Puglia. Amministratori intelligenti possono portare cultura ma anche soldi nelle proprie città.

Per concludere risponde ad una curiosa domanda di un giovane forse poco esperto: ‘girerebbe mai un film fantascientifico in Italia?’

Sergio Rubini: Io? Ma se ho fatto Nirvana! (ride)

Le foto dei protagonisti

In queste gallerie una carrellata di foto dei protagonisti del festival

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×