Gli Incredibili 2 di Brad Bird

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Torna nelle sale italiane il prossimo 19 Settembre 2018, dopo aver sbancato i botteghini USA e a quasi quattordici anni di distanza dal primo episodio Gli Incredibili 2, la famiglia di supereroi che ha anticipato il boom Marvel/Dc, ancora  una volta per la regia del Premio Oscar Brad Bird che firma anche la sceneggiatura.

Gli Incredibili 2

Gli Incredibili 2

Gli Incredibili 2

Mr. Incredibile, in realtà Bob Parr, decide di rimanere a casa per badare ai figli Violetta, Flash e Jack-Jack quando la moglie diventa la superhero front-woman per una campagna a favore del reintegro legale dei supereroi nella società americana. I problemi, ovviamente, non tarderanno ad arrivare.

Gli Incredibili 2 – Il Trailer

LA RICERCA DEL SUBLIME POP

Giunto al ventesimo lungometraggio, dopo una prima stagione di grande lustro (1995-2009) sia sul piano dei contenuti che su quello del revisionismo estetico e sul digitale, la Pixar ha iniziato ad alternare a nuovi film originali una serie di sequel di opere acclamate dal pubblico e dalla critica con risultati altalenanti (basti pensare alla grande chiusa di Toy Story 3 – La grande fuga nel 2010 e al mediocre Cars 2 nel 2011).

Ed eccoci arrivare oggi ad un sequel tanto atteso, forse il più atteso insieme a Alla ricerca di Dory (2016) di Andrew Stanton, veterano della casata Pixar che può allegramente condividere il successo sia sul piano economico che di pubblico e critico proprio con Brad Bird, regista del primo e del secondo capitolo de Gli Incredibili, tornati oggi in splendida forma. Si percepisce infatti, vedendo il film di Stanton (anche lui ha firmato entrambi i film con il pesce pagliaccio) come quello di Bird la volontà alla base di tornare a raccontare quei personaggi per la consapevolezza di aver fatto maturare una storia pronta ad essere raccontata. Ed è questa la grande e principale differenza che innalza film come Alla ricerca di Dory o Gli Incredibili 2 da necessità meramente produttive come Monsters University o Cars 2 appunto. In questo, insuperabile rimane la trilogia di Toy Story che pare prevedere nel suo futuro altre storie (e speriamo solo che riescano in questo a mantenere l’identità e la dignità dei precedenti e dei suoi personaggi).

Gli Incredibili 2

Gli Incredibili 2

CAPITOLO 2

La storia riprende esattamente dall’epilogo del precedente: come nei migliori casi usare un’espediente per far ripartire e complicare le cose è una bella soluzione, difatti il minatore che minacciava guerra al termine del precedente episodio ci regala un inizio scoppiettante per un film gustosamente pop che ha il coraggio di attraversare alcuni dogmi ormai classici del (sotto)genere supereroistico e di trovare una propria originale prospettiva del racconto che riesce a discostarsi dalle opere Marvel/Dc e a rendere forte l’identità Pixar nella famiglia animata di supereroi più famosa al mondo, da una parte il padre che deve restare a casa a badare ai figli (non ancora consapevole dell’incontrollato potere del più piccolo Jack-Jack) e dall’altra la moglie che si erge a rappresentante per i supereroi quando viene coinvolta in una campagna a favore della legalizzazione delle persone con superpoteri.

Gli Incredibili 2

Gli Incredibili 2

E quindi, pur l’ambientazione anni sessanta ricordata dalle meravigliose musiche di Michael Giacchino, il girl power s’innesta bene nel racconto, inserito bene dalle battute e dai siparietti comici, con il terzetto di figli dal grande potenziale ed un facile potenziale di franchise futuro che potrebbe regalare altre storie di questa famiglia che, dopo quattordici anni dal primo capitolo, è più prorompente che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×