“Piccoli Crimini Coniugali” (2017) di Alex Infascelli. Una storia sul senso dell’amore e della coppia

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Piccoli crimini coniugali  è il nuovo film di Alex Infascelli. Parla di due coniugi, interpretati da Margherita Buy e Sergio Castellitto, che fanno ritorno a casa dopo il ricovero in ospedale di lui, in seguito ad una botta in testa, che gli fa perdere la memoria.

Piccoli crimini coniugali di Alex Infascelli

Piccoli crimini coniugali di Alex Infascelli

Piccoli crimini coniugali – il prologo

Dopo 4 anni di lavorazione al documentario su Stanley Kubrick, il regista si è domandato su quale storia portare sul grande schermo, ed ha deciso di fare la trasposizione filmica dello spettacolo teatrale del drammaturgo belga Éric-Emmanuel Schmitt (edito in Italia dal 2003, con Edizioni e/o), di cui aveva il libro rimanendone affascinato.

Il film inizia con un piano sequenza ripresa di spalle, mentre il taxi li conduce  verso casa, con in sottofondo questo suono, realizzato solo da percussioni, suonate dal regista stesso e il musicista Davide Nerattini (famose le sue collaborazioni con Tiromancino, Raf e Riccardo Sinigallia), che creano già un atmosfera molto tesa, a commento di  un prologo di ciò che succederà all’interno di questo appartamento molto tetro, dove anche le finestre sono scure e non lasciano filtrare la luce. Decisamente un luogo metafisico, che potrebbe benissimo essere il palcoscenico di un teatro.

Alex Infascelli il regista di Piccoli crimini coniugali

Alex Infascelli il regista di Piccoli crimini coniugali

La realizzazione

Alex Infascelli riesce, come già ci ha abituato, attraverso un lavoro di immagini, a creare la giusta sospensione nello spettatore, che ti incolla alla sedia per capire cosa è realmente accaduto e quanta parte di verità e di bugia ci sia nella storia raccontata da entrambe le parti. E’ un relazione coniugale con un gioco delle parti molto sottile, dove alla fine si invertono i ruoli, un po come ne Il Servo di Loosey. A quel punto tutti gli oggetti, i libri ed i quadri diventano parte della loro storia, in cui si cerca di mettere insieme i pezzi di un puzzle e loro sono due pedine in un enorme scacchiera dove ognuno aspetta e studia la reazione dell’altro. Soprattutto questa perdita di memoria, sembra dare la possibilità ad entrambi di ricostruire un rapporto, cercandosi di reinventarsi come coppia, costruendosi una nuova identità, ma poi il finale andrà verso un altra direzione.

Margherita Buy e Sergio Castellitto in Piccoli crimini coniugali

Margherita Buy e Sergio Castellitto in Piccoli crimini coniugali

Il cast di Piccoli crimini coniugali

Marghertita Buy e Sergio Castellitto, danno corpo e anima ai due personaggi, in un’interpretazione davvero molto intensa, sfoderando tutta la loro bravura. La Buy è un attrice che negli ultimi anni, si sta cercando di reinventare, di fare dei ruoli diversi, cercando di separarsi dalla figura della donna nevrotica. In questo film esce fuori la figura di una donna molto seducente e sensuale, aspetto a cui non siamo  abituati a vederla. Sergio Castellitto è vittima e carnefice al tempo stesso, ed inizia questa indagine interiore per scoprire cosa sia accaduto. Il suo personaggio si avvicina molto a quello del psicologo nella serie In Treatment, in cui nella quarta stagione, in un episodio si ritrova Margherita Buy come paziente.

Sergio Castellitto e Margherita Buy in una scena di Piccoli crimini coniugali

Sergio Castellitto e Margherita Buy in una scena di Piccoli crimini coniugali

Alex Infascelli, in accordo con la sceneggiatrice Francesca Manieri, ha voluto rimanere molto fedele al testo teatrale, quindi i dialoghi sono quelli originali del libro.

Piccoli crimini coniugali uscirà nelle sale giovedì 6 aprile 2017 distribuito da Koch Media

Piccoli crimini coniugali – il trailer

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×