Recensioni film: Immaturi – Il viaggio

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

I sette protagonisti di Immaturi si ritrovano, ancora una volta tutti assieme, per fare quel viaggio in Grecia che ai tempi della scuola non erano riusciti ad organizzare.

Saranno finalmente maturi? Te li ricordi?

di Chiara Ricci

Ma gli ormai ex-immaturi..saranno ufficialmente “maturi”? Ognuno di essi, nonostante abbia superato il tragico esame viene nuovamente e continuamente messo alla prova. Ognuno con la sua vita. Ognuno alle prese con il proprio esame dove è impossibile copiare!

Ci sono Giorgio (Raoul Bova) e Marta (Luisa Ranieri) una coppia apparentemente ben consolidata e in attesa di un bimbo che dovranno vedersela con i rispettivi tradimenti e le conseguenze che questi inevitabilmente comportano.

C’è Lorenzo (Ricky Memphis) che, con Giorgio in una notte brava, si lascia andare al sangue caliente di due spagnole e a un bicchiere di tequila di troppo..ma se lui riesce a non cadere in tentazione – confessando ugualmente tutto l’accaduto alla compagna Luisa (Barbora Bobulova) – Giorgio non si tira indietro. Divertentissimi sono i loro tentativi, durante la vacanza, di evitare le due ragazze prima delle rispettive confessioni alle proprie compagne.

C’è Piero (Luca Bizzarri) una sorta di “playboy all’italiana” che farebbe di tutto pur di non instaurare con una donna un rapporto stabile come inventarsi un figlio e una moglie. Sull’isola, però, incontra Gloria (Francesca Valtorta). I due passano una notte di passione e si innamorano. Ma ad ostacolare la loro unione sarà l’arrivo di Sonia (Lucia Ocone) la fidanzata di Piero..che lo crede in vacanza con il figlio!

C’è Virgilio (Paolo Kessissoglu) che è stato appena lasciato dalla moglie e da allora mantiene una conversazione via sms nata per caso con una certa Bianca. Ad aiutarlo in questa conoscenza troviamo Eleonora (Anita Caprioli) ma poi tutto prenderà una piega totalmente diversa da quella prevista dai due..soprattutto dopo che Bianca annuncia il suo arrivo sull’isola e Virgilio, al porto, invece di trovare lei trova suo marito.

Infine, c’è Francesca (Ambra Angiolini) la “mente” del gruppo: è lei a proporre uscite, feste, serate, locali.. è convinta che si starà sempre tutti assieme tanto da decidere di non portare con sé il suo compagno. Ma scoprirà ben presto che non si è più i ragazzi di un tempo: ormai sono grandi, (im)maturi, ognuno con le proprie problematiche che la vita comporta.

..E da non perdere è Maurizio Mattioli che interpreta il padre di Lorenzo che arriva a Paros per portare al figlio l’anello di fidanzamento che il ragazzo ha comprato per la compagna..ma che ha dimenticato a casa!

Le foto dalla conferenza stampa

Pasquale Mesiano, fotografo e inviato speciale di cinemio, ha scattato le immagini che vedi nella foto-gallery qui sotto, in esclusiva per te, dalla conferenza stampa per la presentazione del film.

“Una commedia all’italiana… senza esagerazioni”

“Immaturi – Il viaggio” è un film che ricorda per certi aspetti la cara “commedia all’italiana”, per il garbo con cui è raccontata, per le battute, molte delle quali  (soprattutto per merito di Ricky Memphis e Maurizio Mattioli) sono esilaranti e divertenti. E’ un film che non conosce volgarità e che può tranquillamente accomunare più generazioni e metterle a confronto..proprio come è stato per il precedente “Immaturi”: chi non avrebbe il terrore di affrontare di nuovo l’esame di maturità? E a chi non farebbe piacere vivere un viaggio simile a quello fatto da questa colorita comitiva?

Gli interpreti son tutti molto bravi: Ambra Angiolini è perfetta nel ruolo del “capogruppo” con una tendenza alla cleptomania che finisce per essere (involontariamente) messa da parte dal gruppo.

Ma la punta di diamante del film rimane la coppia Mattioli – Memphis: una perfetta coppia padre/figlio.. e da non dimenticare è la bellissima Giovanna Ralli nel rispettivo ruolo di moglie e mamma dei due.

Un valore aggiunto a tutto questo è la meravigliosa location del film: l’isola greca di Paros.. catturata da riprese attente e curate e da una fotografia impeccabile.

Grandi complimenti, infine, vanno anche al bravissimo Andrea Guerra che ha curato la colonna sonora: la sua musica e le sua scelte musicali.. non sbagliano mai un colpo!

È un film che saprà regalare delle sane risate.. un piccolo dono di Natale con solo qualche giorno di ritardo. Buona Visione!!

No Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×