Film italiani: Il compleanno di Marco Filiberti, ne hai sentito parlare?

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

E’ appena uscito al cinema (il 28 di maggio), ma non se ne è parlato granchè, e la critica non lo ha accolto nel migliore dei modi, chissà come mai?
Forse perchè parla di un argomento che, a parte i registi, si cerca di non parlare!

Non lo so non voglio avere pregiudizi neanch’io e proprio per questo motivo  voglio pensare positivo, comunque il film di cui sto parlando è Il Compleanno, un film di Marco Filiberti, una commedia che ha un cast niente male, al suo interno infatti ritroviamo fra l’altro, Alessandro Gassman e Piera Degli Esposti, per citar i più famosi, ma ci sono anche Massimo Poggio, Michela Cescon e altri che personalmente di nome non mi dicono nulla, ma che ho sicuramente visto da qualche altra parte.

L’aspetto principale che mi ha incuriosito di questo film è stata la trama, due coppie normalissime che decidono di passare le vacanze estive insieme, fino a quando il figlio di una delle due coppie torna a casa, e sconvolge un pò tutti; bellissimo, fisico statuario, sarà oggetto di attenzioni da parte soprattutto di Matteo, lo psicanalista, padre di famiglia, che era stato invitato in vacanza.

locandina uffciale del film

locandina ufficiale del film

A questo punto Matteo scopre la sua vera natura omosessuale, cerca in tutti i modi di sopprimerla ma non ci riesce tanto che il giorno del compleanno di David (così si chiama il ragazzo), questa passione uscirà fuori segnando per sempre il destino di tutti.

Sicuramente non mi aspetto il grande capolavoro, nello stesso tempo però trovo sia piuttosto interessante approfondire questi meandri della mente umana, cioè riuscire a vedere come a volte nonostante noi cerchiamo di costruire la nostra storia, il nostro futuro, in base alle nostre esigenze, molto spesso è il destino a travolgerci in un modo che noi neanche possiamo immaginare.

Nel film si vedono i personaggi che vanno a vedere l’Opera Tristano e Isotta a teatro, ed è sicuramente un presagio di quello che succederà dopo, un invito a riflettere sul punto di non ritorno, come Tristano e Isotta infatti anche Matteo e David sono segnati da un destino ineluttabile che li travolgerà a tutti gli effetti.

L’unica critica che è stata mossa al film e che già si vede nel trailer, riguarda il fatto che sono stati utilizzati i soliti clichè per descrivere tutti gli altri personaggi non protagonisti principali del film, secondo me si è trattato però esclusivamente di un tentativo di allegerire un pò le tematiche che potevano risultare eccessivamente pesanti all’interno della storia.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×