Asterix e il segreto della pozione magica – più pozione per tutti!

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Esce nelle sale italiane il 7 marzo 2019 Asterix e il segreto della pozione magica distribuito da Notorius Pictures, diretto da Alexandre Astier. Un film di animazione che sulla carta è consigliato ai bambini… ma che in realtà i grandi adoreranno!

Asterix e il segreto della pozione magica
Asterix e il segreto della pozione magica

Asterix e il segreto della pozione magica

Asterix e il segreto della pozione magica inizia già in maniera splendida. Il druido Paronamix cade da un albero. Ma un momento… una delle regole per essere un druido è non cadere dagli alberi! Paronamix va in crisi mistica… Deve assolutamente trovare un apprendista druido a cui passare il segreto della pozione magica…

(N.d.r. Per chi non lo sapesse… La pozione magica è il magico ritrovato druido che permette agli irriducibili galli di un piccolo paese della Gallia di resistere all’invasione dei Romani. Come funziona la pozione magica: i galli in fila trangugiano una mestolata di pozione e sbam bin dan diventano forti agili e velocissimi!)

Tutto Asterix e il segreto della pozione magica è un tuffo nell’atmosfera del fumetto. Il film non tralascia nulla, è uno di quei rari casi in cui il film è all’altezza del fumetto. I galli del villaggio che sono resi in maniera splendida, proprio come nel fumetto, con le lotte interne tra pescivendolo e fabbro, il menestrello stonato e il vecchio gallo sordo! Ovviamente su tutti Asterix e Obelix, che proprio come nel fumetto hanno le stesse caratteristiche, caccia al cinghiale compresa!

I cinghiali poi, hanno un ruolo fondamentale nella storia… Oltre ad essere un succulento pasto, svolgono anche la funzione di ambasciatori dei druidi… Parlando il cinghialese!!! Il cingalese lingua dell’anno.

Asterix e il segreto della pozione magica – il trailer

Asterix e il segreto della pozione magica va visto, anche solo per la “chicca” della storia narrata dai druidi, tutta realizzata con disegni a matita, come fosse lo storyboard del film stesso. Il film è un susseguirsi di battute e scenette comiche… Forse i bambini non le capiranno tutte, ma gli appassionati o i semplici spettatori cresciuti le apprezzeranno di sicuro! Per citare (senza spoilerare nulla) un paio su tutte: il consiglio dei druidi nella foresta (il cingalese forse va ripassato hihihi); gli apprendisti druidi, che sono uno più spettacolare dell’altro (una su tutte… “che faccio, te lo incarto?” chi vedrà il film capirà). E non posso, nemmeno volendo, non citare l’apprendista druido moltiplicatore di pani, che lo vedi sullo schermo e nella sala parte la risata collettiva.

E ultima, ma non ultima… le galline pozionate. Io ne voglio una dozzina. Se proprio vogliamo trovare una cosa che stona nel film, è il ruolo della bambina, Melina, all’interno della storia… Un ruolo molto marginale, che rimane un mistero il perché sia stato così messo in secondo piano. Anche i romani, di solito molto presenti nei fumetti non hanno tantissimo spazio nel film.

Asterix e il segreto della pozione magica è una buonissima trasformazione filmica del fumetto. Unica cosa di cui si sente la mancanza… Obelix e la sua frase di punta “sono pazzi questi romani!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×