Abbi fede: la forza di chi crede

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Procede su Rai play il ciclo #ILCINEMANONSIFERMA, rassegna di otto pellicole italiane di cui quattro inedite. La pellicola in programma dal prossimo giovedì 11 giugno è Abbi fede diretto e interpretato da Giorgio Pasotti.

Abbi fede
Abbi fede

Abbi fede

Ivano (Giorgio Pasotti) è un sacerdote sui generis, è vedovo e ha un figlio che però non mostra mai. Si occupa di una comunità di recupero in una remota località sulle montagne altoatesine ed è decisamente bislacco nei comportamenti poiché è sempre assurdamente sorridente parla e si muove quasi come un personaggio da circo più che come un ieratico ministro di Dio.

Giunge alla sua comunità Adamo (Claudio Amendola), un estremista di destra con forti legami con la malavita.

Tra i due uomini si instaura un rapporto originale poiché il sacerdote sempre ottimisticamente portato a dare porge la sua guancia mentre Adamo tenta di mostrare al prete la più crudele realtà con lo scopo di potersi allontanare dalla comunità e anche con l’inconscia idea di attentare alla fede incrollabile del presbitero. Ma qualcosa lentamente smuove l’animo incancrenito di Adamo e malgrado tutto la fede sembra illuminare pure il suo cuore apparentemente pietrificato.

Pasotti presenta il suo film

Tutto andrà bene

Lo abbiamo ripetuto come un mantra durante i due mesi di quarantena o lockdown per usare un anglicismo che fa sempre fino, Tutto andrà bene è anche il titolo tedesco del film firmato da Pasotti, trattandosi di una coproduzione italo-austriaco e anche perché nella popolazione altoatesina molti adoperano il tedesco come lingua abituale accanto all’italiano.

Dopo due pellicole ambientate in Puglia la terza produzione inedita proposta da Raiplay è al contrario ambientata nel nord Italia tra le montagne della provincia di Bolzano.

Remake di un film danese Le mele di Adamo di Anders Thomas Jensen, a sua volta ispirato dal libro di Giobbe dell’Antico testamento, il film si sviluppa attorno alla relazione di amore/odio tra Ivano , parroco decisamente poco convenzionale e Adamo, nomen omen perché l’uomo è portato suo malgrado a diventare il primo uomo , l’uomo prediletto, malgrado sembri opporsi a questo ineluttabile destino con una titanica lotta tra il Bene e il Male.

Malgrado le tematiche forti (la fede e il suo contrario, la malattia, la scelta di mettere al mondo una creatura pur nella consapevolezza di generare un essere destinato ad essere un disabile, l’alcolismo) il film è affrontato con toni leggeri e decisamente grotteschi.

Abbi fede – il trailer del film

Abbi fede è di fatto una commedia nera così come il suo epigono danese anche se la pellicola firmata da Pasotti risente ovviamente del substrato italico pur avendo scelto una ambientazione meno impregnata della cultura di tradizione italiana, ma forse più vicina a quella del sud Tirolo.

Lo stesso protagonista parla con un marcato accento altoatesino che accentua le sue bizzarrie comportamentali insieme al look più da Schützen che da sacerdote.

I due protagonisti Pasotti e Amendola giganteggiano nella vicenda regalando sorrisi e momenti di riflessione, ma anche i comprimari risultano assolutamente perfetti.

La pellicola avrebbe dovuto essere presentata al Bifest 2020 ma purtroppo a causa del Covid 19 non ha potuto godere la giusta promozione. Ci auguriamo che con la messa in onda su Raiplay possa ottenere la giusta visibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×