Aggiornamenti settimanali: nuovo film di Paul Haggis; premio Palena; uscite cinematografiche

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Ormai siamo nel periodo clou dell’estate, ma non per questo non mancano le cinenotizie per i golosi di cinema!

Sesta edizione premio Palena

All’ombra del Castello Ducale Sordello di Goito che sovrasta l’antico centro storico di Palena e nel meraviglioso scenario del Teatro Aventino intitolato a Ettore Maria Margadonna, PER LA SESTA VOLTA andrà in scena il PREMIO CINEMATOGRAFICO PALENA, riservato ai cortometraggi e dedicato a Perry Como e allo stesso Ettore Maria Margadonna. Un evento che ben si colloca nel panorama culturale DELL’AGOSTO PALENESE, che ha sempre attirato nel polo dell’Alto Aventino migliaia di persone che hanno seguito, con ampia libertà di movimento, le ore di proiezione dei cortometraggi dei diversi autori che hanno inviato le loro opere anche da altri continenti. Il Premio Cinematografico Palena è dedicato a due illustri figli del paese, che con la loro arte hanno onorato l’Abruzzo intero e l’Italia nel mondo: il primo è Ettore Maria Margadonna, grande protagonista dell’arte cinematografica sia prima che nell’immediato dopoguerra, come sceneggiatore di numerosi film di grande successo (in particolare per la fortunata serie di “Pane Amore e…”). Le sue opere e ricerche sul cinema costituiscono tuttoggi un grande tesoro e materiale di studio per gli esperti del settore. E’ appena il caso di ricordare anche i suoi scritti di narrativa (in primis Dio semina gli uomini, recentemente ripubblicato dalla casa editrice “Majell”) e di studi economici, oltre che la sua arte di giornalista. Il secondo è Perry Como, cantante, i cui genitori sono nati a Palena e sono stati costretti ad emigrare negli Stati Uniti. Trovate tutte le informazioni al riguardo al seguente link. Il concorso rimane invece anche quest’anno ad iscrizione gratuita ed il bando e la scheda di partecipazione sono scaricabili cliccando qui.

Nuovo film del regista premio Oscar Paul Haggis

Nella settimana di riprese del film “The Third Person”, realizzate a novembre scorso in una settimana nella città vecchia di Taranto, il regista Premio Oscar Paul Haggis venne letteralmente stregato dalla gente e dalla bellezza del capoluogo ionico, tanto da esprimere pubblicamente la propria vicinanza nei confronti dei tarantini costretti a vivere l’emergenza Ilva. “È una vergogna – affermò il regista, riferendosi ai danni ambientali e alla crisi sociale e occupazionale – che queste persone debbano soffrire tanto”.A meno di un anno dalla straordinaria presenza di Haggis in terra tarantina, “The Third Person” sarà presentato in anteprima mondiale in Canada al Toronto International Film Festival, in programma dal 5 al 15 settembre 2013, uno dei festival cinematografici più importanti al mondo diretto da Piers Handling. Il TIFF è un festival non competitivo, con la missione di far conoscere in dieci giorni all’immensa platea nordamericana e non solo, pellicole meno commerciali (circa 400 in varie categorie) provenienti da una cinquantina di Paesi.L’Apulia Film Commission è particolarmente orgogliosa di avere contribuito alla realizzazione del nuovo lavoro di Haggis. Il film, infatti, è stato finanziato con l’innovativo fondo Apulia International Film Fund, presentato l’anno scorso al Marché du film a Cannes, che garantisce il sostegno economico a produzioni audiovisive, cinematografiche e televisive internazionali.Il film del regista e sceneggiatore inglese, ha vinto il Premio Oscar per il miglior film con “Crash – contatto fisico” ed è sceneggiatore di capolavori quali “Million Dollar Baby” o “Flags of hour fathers” diretti e interpretati da Clint Eastwood o degli 007 “Casino Royale” e “Quantum of Solace”,  sviluppa tre storie per raccontare l’inizio, il percorso e la fine di un amore. Sullo sfondo ci sono tre città metropolitane, New York, Parigi e Roma, ma anche i vicoli della città vecchia di Taranto.

IX Lago Film Fest – Diamo i numeri!

Si è chiusa nella calda e lunga notte di sabato 27 luglio a Revine Lago la nona edizione di Lago Film Fest, il Festival internazionale di cortometraggi e sceneggiature diretto da Viviana Carlet e Carlo Migotto. Calato il sipario della manifestazione, è tempo di bilanci e di puntare lo sguardo dritto verso il futuro. Oltre 15.000 sono le presenze di pubblico in nove giorni di Festival, con una media giornaliera a dir poco lusinghiera che conferma il successo di un evento culturale capace di promuovere la creatività e di catalizzare progetti e sinergie.Ha lasciato quest’anno il segno, infatti, Apocalypso, video virale ideato da Migotto e prodotto insieme a Diecimila.me, team dietro al quale si nasconde la star di Twitter CasaleggIo: a festival iniziato e in poco meno di 4 giorni, sono state raggiunte le 100.000 visualizzazioni, tra  i portali su cui il video è stato pubblicato – a riprova che il talento cresciuto sulle rive del lago trevigiano può esplodere oltre i confini regionali. Ma non solo. Mai come quest’anno il web e i social network hanno rilevato tutta la loro forza promozionale e aggregatrice per Lago Film Fest: 7.400 utenti al giorno sulla pagina Facebook, 1.500 per ogni contenuto pubblicato, con picchi clamorosi di oltre 34.000 visualizzazioni per eventi esclusivi del programma (come lo show satirico in riva al lago con i Diecimila.me e il blogger Alessandro Gori, titolare del discusso, esilarante blog umoristico “Lo Sgargabonzi”). Il tutto reso possibile grazie alla collaborazione di una redazione web di 5 persone, 6 reporter Instagr.am, 9 fotografi, 2 filmmaker, 2 blogger.Ma veniamo ai film vincitori della nona edizione di Lago Film Fest proclamati nella calda serata di sabato 27 luglio in Riva al Lago. Il verdetto porta la firma del pubblico e della giuria composta dall’americana Aemilia Scott, dal brasiliano Aly Muritiba, dal francese Matthieu Darras, dall’italo-irlandese Tomás Sheridan, dallo svizzero Michael Frei. Numerose le menzioni speciali: quella INTERNAZIONALE per il francese Les Lézards di Vincent Mariette, istantanea di un incontro al buio tra due sconosciuti; quella per il cinema più sperimentale, categoria NUOVI SEGNI, assegnata a pari merito al belga Aparición di Méryl Fortunat-Rossi, sbalorditivo ingresso nell’arena di Valencia, e al bizzarro e coloratissimo corto d’animazione inglese Boogodobiegodongo di Peter Millard.Vanish, corto diretto da Daniel Schwarz e Davide Cairo, riceve la menzione speciale come miglior film sezione VENETO. Riconoscimento che, lo ricordiamo, segna il felice ritorno nel parterre dei vincitori della factory trevigiana Fabrica, produttrice del corto. Per la sezione UNICEF, dedicata al pubblico dei più piccoli, la scelta si è concentrata sull’argentino Luminaris, di Juan Pablo Zaramella, realizzato in stop motion con attori in carne ed ossa. Infine, a conquistare senza se e senza ma il gradimento del PUBBLICO di Lago Film Fest, è stato lo svizzero Hazel di Tamer Ruggli, opera di fiction che racconta la vita di ordinaria follia consumata tra le mura domestiche di un ragazzino. Quest’anno il Lago Film Fest ha visto in gara un centinaio di cortometraggi e documentari, tra sezione Internazionale, Nazionale, Nuovi Segni, UNICEF e Veneto; degne di nota le 16 anteprime italiane, le 4 internazionali, e, dulcis in fundo, le 2 mondiali. Notevole la presenza di corti svizzeri grazie al progetto SMA – Svizzera Mon Amour, che ha portato a Revine Lago la miglior creatività dalla Svizzera, tra proiezioni, concerti, performance e degustazioni.

I vincitori dell’EST FESTIVAL di Montefiascone

Si è conclusa domenica 28 luglio, la 7a edizione di Est Film Festival – Montefiascone con la Cerimonia di Premiazioni alla Rocca dei Papi durante la quale la Direzione artistica e le Giurie, alla presenza degli Sponsor e delle Istituzioni, hanno annunciato i Vincitori delle tre sezioni competitive: Lungometraggi Documentari Cortometraggi. Sono stati assegnati inoltre il Premio del Pubblico al Miglior film tra quelli in gara votato dagli spettatori di Est Film Festival 2013 e il JazzUp Award e 1.000 euro, istituito in collaborazione con il  e destinato alla Miglior colonna sonora originale di uno tra i corti presentati in concorso. Il miglior film è “Alì ha gli occhi azzurri” di Claudio Giovannesi, mentre miglior documentario è “Pinuccio Lovero, yes I can” di Pippo Mezzapesa.

Un’Estate al Cinema :ultimi 3 appuntamenti dal 31 luglio al 9 agosto + quinta puntata di “Profondo Cinema”

Ultima settimana di Un’estate al cinema a Torino: tra i film proiettati “Marley”.Vi ricordiamo infine la quinta puntata di Profondo Cinema programma condotto da Claudio Di Minno con la collaborazione di Stefano Murgia che andrà in onda su Radio M**Bun, mercoledì 31 luglio alle ore 21,00 e in replica giovedì 1 agosto alle ore 14,00.

Social World Film Festival, “l’amore che unisce” è il tema della quarta edizione

L’amore che unisce etnie, culture, generazioni, passioni, persone. Questo sarà il filo rosso che caratterizzerà i film in concorso alla quarta edizione del Social World Film Festival di Vico Equense, previsto dall’1 all’11 maggio 2014. Undici giorni di kermesse dedicati al cinema sociale, presentati nell’ambito del Giffoni Film Festival dal direttore artistico del Social Giuseppe Alessio Nuzzo con il supporto del direttore e ideatore del Giffoni Claudio Gubitosi.L’appuntamento di Giffoni Valle Piana è stato l’occasione per presentare la locandina della quarta edizione del Social World Film Festival. Sophia Loren e Vittorio De Sica accennano un bacio in una scena di “Pane, amore e…” di Dino Risi (1955). Il film, ambientato a Sorrento, ha un significato simbolico per la città di Vico Equense: molte scene, tra cui il bacio tra i protagonisti, sono state girate a Seiano, frazione del comune di Vico.

Venezia e Locarno: alcune anticipazioni

Sarà presentato alla 70ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica  Biennale di Venezia 2012 in ORIZZONTI – CONCORSO, Still Life un film  scritto, prodotto e diretto da Uberto Pasolini con Eddie Marsan, Joanne Frogatt, Karen Drury, Andrew Buchan, Neil D’Souza. Sempre a Venezia si potrà vedere The Canyons di Paul Shrader con Lindsay Lohan e il cortometraggio Insieme di AnnaMaria Liguori con Giorgia Wurth e Nicolas Vaporidis rispettivamente il 30 agosto in evento speciale e il 2 settembre.

Sarà presentato invece il 9 agosto 2013 al Festival del film di  Locarno a Piazza Grande La variabile umana di Bruno Olivieri che uscirà nelle sale il 29 agosto 2013. Nel cast Silvio Orlando, Giuseppe Battiston e Sandra Ceccarelli.

Uscite cinematografiche

Settimana decisamente fiacca con appena tre uscite. I particolari li trovate nel nostro podcast mensile uscito giovedì 18 luglio. I film in uscita sono: Gli stagisti una pellicola attuale su due disoccupati quarantenni e gli horror ESP2-Fenomeni paranormali e La notte del giudizio.

A ognuno la sua scelta cari lettori!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×