“La Canzone del Mare” di Tomm Moore. La leggenda della foca bambina

La Canzone del Mare  è il nuovo film del regista, animatore e sceneggiatore irlandese Tomm Moore. Il film è stato candidato al Premio Oscar come miglior film d’animazione nel 2015. E’ tratta dalla leggenda irlandese dei Selkies, creature fantastiche che potevano trasformarsi da foche a in esseri umani. Purtroppo negli ultimi anni c’è stata una razzia nei loro confronti, da parte dei pescatori che hanno perso la credenza nel soprannaturale, in cui le foche erano viste come creature mistiche a cui non si poteva nuocere, perché possedevano le anime delle persone morte, disperse in mare. La canzone del mare ha avuto il supporto del Film Found Luxembourg, Euroimages, e The Danish Institute.

La canzone del mare

La canzone del mare

La canzone del mare

Il racconto narra la storia di Ben e della sua sorellina  Saorise, con la cui nascita coincide l’abbandono da parte della madre. I due sono costretti ad abbandonare l’isola dove sono cresciuti, per andare ad abitare in città con la nonna, ed inizia una fuga che li porterà alla ricerca della strada verso casa, attraverso una serie di incontri con personaggi mitologici, che Ben riuscirà a riconoscere, ricordando le favole e le canzoni che la mamma gli raccontava quando lui era piccolo, insegnandogliele a memoria.

La canzone del mare

Una scena tratta dal film “La canzone del Mare”

Ecco allora che si aprono degli scenari, che sembrano dei veri e propri quadri, in cui c’è una esplosione di colori, supportati anche da un bellissimo lavoro musicale di Bruno Coulas e la band Kìla, con cui il regista aveva già collaborato per il suo primo film The secret of Keels. La voce originale delle canzoni è interpretata da Lisa Hannigan, giovanissima cantante irlandese, che deve la sua carriera ad un incontro fortuito con il cantante Damien Rice,  con il quale ha composto  in onore di Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la pace 1991.

La canzone del mare Lisa Hannigam

Lisa Hannigam

E’ decisamente una storia triste, che ti lascia dentro in maniera perenne una grande empatia per i personaggi. Come nella grande tradizione delle favole nordiche, ti porta in mondi fantastici, piene di mistero, dove ogni storia è parte di una legenda. La storia è ispirata in parte dal libro Il popolo del mare, raccolte di antiche storie del folklore irlandese e scozzese. Fondamentale è stato il supporto alla sceneggiatura di William Collins, che contattò il regista spiegandogli che gli sarebbe piaciuto molto lavorare ad un film d’animazione, e hanno lavorato 4 anni sulla stesura della storia, per renderla più semplice e lineare al pubblico.

La canzone del mare Tomm Moore

Tomm Moore il regista de La canzone del mare

Alcuni disegni sono stati realizzati con acquerelli, dal disegnatore Adrien Merigeau, e sono vere e proprie opere d’arte, e per realizzarli, ha fatto un lungo viaggio attraversando l’Irlanda.

Il film uscirà nelle sale giovedì 23 giugno 2016 con distribuzione Bolero Film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *