“Notizie degli Scavi”, questo il film di Emidio Greco

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Esce venerdi 29 Aprile “Notizie degli Scavi“, il film del regista Emidio Greco con uno staff di grande qualità.
Di seguito puoi vedere il video della conferenza stampa, la foto gallery e la recensione.

Dacci un’occhiata, hai tutto quello che ti serve per scegliere se andare al cinema e vedere questo film.

La trama del Film

locandina notizie dagli scavi

Tratto dall’omonimo racconto di Franco Lucentini, scritto nel 1964, è la storia diun quarantenne (soprannominato “Il professore”) dall’aspetto non piacevole e dal carattere ambiguo, vile e orgoglioso allo stesso tempo, il quale sembra vivere in un mondo tutto suo, lontano dalla realtà, lavorando mediocremente al servizio di una casa di tolleranza al centro di Roma.

Il tentativo di suicidio di un’ex inquilina–lavoratrice (soprannominata “La marchesa”) lo smuove dal suo naturale torpore e nell’atto di consolarla durantela sua convalescenza, sembra nascere un’affettuosa amicizia.

Nel frattempo, durante le lunghe attese fatte a Tivoli, aspettando di riaccompagnare a casa la prostituta di turno, “Il professore” rimane incuriosito dalle spoglie dell’antica e famosa Villa Adriana.

Proprio la bellezza e la storia di questi luoghi meravigliosi sembrano risvegliare nel Professore una coscienza sepolta, tale da far sbocciare la consapevolezza dell’amore provato per la giovane “Marchesa”.

La Foto Gallery della Conferenza Stampa

La Conferenza Stampa con i Protagonisti del Film

In esclusiva solo per i lettori di cinemio.it, puoi dare un’occhiata qui sotto alle domande che i giornalisti hanno posto agli attori del film.

La recensione del Film

a cura di Pasquale Mesiano

In conferenza stampa (il video lo vedi qui sopra) post proiezione Emidio Greco confessa di aver pazientato più di quarant’anni prima di poter realizzare questo film.

E la pazienza ha dato i suoi frutti.

Una storia poetica, dove il riscatto di un’anima pura trascinata nella mediocrità dei nostri tempi, avviene attraverso la bellezza dell’arte.
Una storia di sentimenti puri che nascono dallo squallore della vita quotidiana di personaggi poveri ma pieni di dignità.

Ottima la fotografia del film, inquadrature statiche come quadri, incorniciate dai paesaggi caldi e assolati di una Roma estiva con colori saturi e vivaci.
Meravigliosala scena del piatto di zuppa con “Il professore” che si perde nella contemplazione dell’intenso giallo ocra del piatto.

Dialoghi ben riusciti, anche se probabilmente risentono un po’ troppo dell’eccessiva fedeltà al racconto, risultando a tratti un po’ artefatti (scrivere un racconto è una cosa…recitarlo è un’altro).

Attori stupendi.

Bravissimo Giuseppe Battiston (Il professore), che già dalla prima battuta, nell’atto di alzare la cornetta e rispondere al telefono con un sonoro “…Pronto!!” riesce con una sola parola a trasmettere tutta la forza del suo personaggio.

Ottima Ambra Angiolini che imprime al personaggio della “Marchesa”una splendida sensualità mista a tristezza di grande impatto.

Eccezionale Iaia Forte (La signora) calata nel ruolo della cattiva Matrona della casa, perfetta nel ruolo dell’attempata donna segnata dalla vita.
Insomma un’ottima pellicola, fatta con sentimento per far emozionare.

Ottima la sceneggiatura, bella la regia, dialoghi riusciti, bravi gli attori…non ti rimane che andarlo a vedere!
Decisamente consigliato.

No Responses

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×