Cinema, legge e mafia: le esperienze di Gianrico Carofiglio e di altri magistrati al BIF&ST 2018

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Proseguiamo la Masterclass dedicata al rapporto tra cinema, legge e mafia tenuta al BIF&ST 2018 dagli scrittori e magistrati Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo, il magistrato e ora Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il Direttore Artistico del Festival Felice Laudadio e la regista, nonché presidente del festival Margarethe Von Trotta. Il dibattito è seguito alla proiezione de Il lungo silenzio di Margarethe Von Trotta.

Il lungo silenzio

Il lungo silenzio i protagonisti della masterclass: da sinistra il Direttore Artistico del Festival Felice Laudadio, il magistrato e ora Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, la regista, nonché presidente del festival Margarethe Von Trotta e gli scrittori e magistrati Giancarlo De Cataldo e Gianrico Carofiglio

Gianrico Carofiglio e Michele Emiliano: vivere una vita privata con la scorta

Qual è la condizione delle compagne dei magistrati che ieri e oggi corrono pericolo di vita? Gianrico Carofiglio oltre ad essere magistrato è anche marito di una magistrato e la scorta si estese anche a sua moglie.  Ciò per fortuna non implicava molto la vita privata, ma comunque vivere con la scorta non è facile. Nel video possiamo ascoltare anche gli aneddoti di Michele Emiliano sulla scorta, che adesso sembrano simpatici (è bello riderci su, dice) ma l’impegno e la determinazione rimangono.

Secondo Michele Emiliano nonostante la situazione attuale sia migliorata, si denota però un certo lassismo con una classe politica poco pronta a lottare e a volte si sospetta anche qualche negoziazione. In questo video l’opinione del Presidente della Regione Puglia:

Giancarlo de Cataldo: l’impressione del film quando uscì ed il confronto con la storia e la collusione della politica e la mafia

Le cose sono cambiate secondo Giancarlo De Cataldo. In questo video lo scrittore parla della sua esperienza da magistrato, sottolinea come la negoziazione sia una caratteristica della classe politica sin dal 1800, elogia il film e parla della capacità della società civile di reagire a questi colpi e di come in tutto questo si pone la figura del magistrato spesso accusato su più fronti sul proprio operato:

Il lungo silenzio: le reazioni al film

In questo video il direttore artistico del festival Felice Laudadio, sceneggiatore de Il lungo silenzio parla della prima del film a Palermo distribuito da Universal nel marzo 1993 alla presenza di alcuni dei protagonisti raccontati nel film e di alcuni magistrati. Dopo la proiezione ci fu una reazione positiva ma anche una rivelazione sconvolgente della moglie di una vittima di mafia e il conseguente ritiro delle copie del film dovuto alla rinuncia di molti esercenti. A questo si aggiunse l’indagine dei magistrati e, nonostante i riconoscimenti, le approvazioni ed i premi ricevuti all’estero, una critica negativa di un critico cinematografico italiano assolutamente fuori luogo.

Termina qui la seconda parte della masterclass dedicata a Il lungo silenzio e al rapporto tra cinema e legge. Continua a leggere la terza ed ultima parte

Il lungo silenzio ed i saluti di Gianrico Carofiglio su Facebook

Guarda sulla pagina Facebook di Cinemio la carrellata di video del giorno 6 del BIF&ST 2018 con i protagonisti della masterclass:

BIF&ST 2018 – le foto dei protagonisti

In questa galleria una carrellata di foto dei protagonisti del festival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×