The grudge: un ennesimo remake ma ben fatto

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Dal 5 marzo in tutti i film esce The Grudge, è il secondo remake statunitense di quello che si può considerare uno dei classici del genere e alla regia troviamo Nicolas Pesce. Il film è stato prodotto dalla Ghost House.

The grudge
The grudge

The grudge

Il film inizia con una maledizione del dolore, uno Ju-on, che colpisce tutti quelli entrati fisicamente nella casa. Così Fiona Landers, scappando dalla casa di Tokyo in cui erano avvenuti omicidi misteriosi, si porta la maledizione a casa sua in America..,

Sui casi collegati alla famiglia Landers inizierà a investigare la detective Muldoon, ignara di quello che significherà entrare in quella casa maledetta. La casa sarà il fulcro del film e che punirà chiunque entri con una morte violenta….

State alla larga da quella casa ma andate a vederlo

The Grudge, il film diretto da Nicolas Pesce e prodotto da Sam Raimi, è il reboot dell’omonimo film del 2004 The Grudge diretto da Takashi Shimizu, che è stato a sua volta il remake dell’horror giapponese Ju-on di Takashi Shimizu del 2002. In realtà il film potrebbe essere anche un interquel che si svolge tra il primo del 2004 e ”the grudge 2” (2006) o ponte tra l’originale e spaventosissimo Ju-on e l’altrettanto orrorifico The grudge del 2004 .

Il film funziona veramente: se siete amanti degli horror e avete o non avete visto gli altri potrebbe piacervi perché è ben fatto ed ha i giusti jumps scared ed il sonoro calibrato al millimetro per farti spaventare. Attori,effetti speciali e trucco impeccabili. Il numero della casa nel film è 44 ( che viene inquadrato un’infinità di volte anche nel trailer) , un riferimento al cortometraggio originale Ju-on 4444444444 (1998). 4 è anche il numero della sfortuna nella cultura giapponese, perché omofono di Shi, che significa morte. Beh avete già capito cosa succede in tutto il film e il numero 44 non aiuta….

Il film è approvato: ha tutto quello che un horror ideale dovrebbe avere incluso una protagonista intelligente, un cast impeccabile e lascia quell’ansietta quando esci dalla sala….quindi ragazzi andatelo a vedere al cinema! Sconsigliato ai minori di 13 anni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×