American Life, il quasi dimenticato film di Mendes

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Il nostro Davide Cinfrignini è andato a vedere American Life, l’ultimo film di Sam Mendes uscito in Italia molto in ritardo (dopo un anno e mezzo!). Leggiamo un pò la sua opinione.

La locandina del film

La locandina del film

American Life

Burt (John Krasinski) e Verona (Maya Rudolph) sono una coppia di trentenni innamorati e che sono in procinto di diventare genitori di una bambina. L’inaspettata partenza per il Belgio dei genitori di Burt darà una scossa alla vita dei due, che si ritroveranno privi di quell’appoggio emotivo tale per far crescere la loro bambina con delle solide radici.

I due cominceranno ad affrontare un viaggio nei posti dove vivono i loro amici del passato e i famigliari più cari per avere qualcuno con cui affrontare e condividere l’esperienza della gravidanza di Maya.

La recensione di Davide

Away We Go è l’ultima brillante commedia del Premio Oscar Sam Mendes, arrivata in Italia con un ritardo di più di un anno e mezzo dall’uscita nelle sale cinematografiche statunitensi e con un titolo che non rispecchia per niente lo spirito e la struttura narrativa del film: American Life (che cerca di richiamare l’attenzione del pubblico attraverso una discutibile associazione con American Beauty,il più grande successo della carriera di Mendes).

American Life è una pellicola che coinvolge emotivamente riuscendo allo stesso tempo a divertire. Burt e Verona sono una coppia che si ama profondamente ma che si ritrova assolutamente impreparata nel momento di affrontare l’arrivo di una figlia senza l’appoggio dei genitori di Burt. La mancanza di radici e di un supporto affettivo con cui far crescere la loro bambina li spaventa e gli fa mettere in discussione l’effettiva riuscita delle loro stesse esistenze.

John e

John Krasinski e Maya Rudolph

Mentre April e Frank dello splendido Revolutionary Road avviavano un processo di autodistruzione di loro stessi e della loro vita di coppia nel momento in cui si mettevano in discussione come esseri umani, i protagonisti di American Life scoprono di essere irrimediabilmente fragili e insicuri singolarmente ma di trovare la loro linfa vitale e la loro sopravvivenza attraverso il loro rapporto sentimentale. L’amore è un guscio protettivo che gli permette di non fermarsi davanti alla mancanza di sicurezza nel loro futuro e di passare sopra alle macerie in cui sono o stanno per finire le coppie che incontrano durante il loro viaggio.

Coppie in cui dominano l’egoismo, l’insoddisfazione e la supeficialità. Mendes reinventa se stesso, girando un film dagli esiti ottimistici e con una coppia di personaggi decisamente positiva, affrontando in maniera diversa e decisamente sperimentale le dinamiche e le evoluzioni della solita famiglia borghese americana. Lo fa attraverso uno sguardo e un tono più leggero, ma con la stessa accuratezza di sempre nel descrivere manie, ossessioni, vizi e fallimenti della famiglia moderna americana.

John Krasinski e Maya Rudolph

John Krasinski e Maya Rudolph

No Responses

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×