Marilyn ha gli occhi neri – il tema della diversità in forma di commedia

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Arriva nelle nostre sale il 14 ottobre dopo essere stato presentato in anteprima al BIF&ST 2021 Marilyn ha gli occhi neri di Simone Godano con Stefano Accorsi e Miriam Leone prodotto da Rai Cinema e Groenlandia e distribuito da 01 Distribution.

Marilyn ha gli occhi neri
Marilyn ha gli occhi neri

Marilyn ha gli occhi neri

Clara (Miriam Leone) e Diego (Stefano Accorsi) frequentano un Centro Diurno per la riabilitazione di persone con disturbi comportamentali, la prima bugiarda e con difficoltà a controllare gli impulsi, il secondo iracondo e con disturbi psicologici.

Un giorno si ritrovano, insieme ad altri componenti del gruppo, a gestire un ristorante. Non senza difficoltà dimostreranno di saper affrontare questa sfida che sembrava insormontabile.

Il trailer del film

Matto a chi?

La sera dell’anteprima al BIF&ST 2021 io c’ero ed è stata una forte emozione vedere il pubblico del Teatro Petruzzelli in piedi ad applaudire i protagonisti del film Stefano Accorsi e Miriam Leone per la loro straordinaria interpretazione nel film di Simone Godano.

Si perché Marilyn ha gli occhi neri è davvero una bella commedia, di quelle a cui il pubblico italiano si sta abituando sempre più, quelle che vogliono far riflettere sorridendo.

Nel film di Godano si riflette sul significato di diversità. Chi sono realmente i matti? Cosa significa esserlo o cosa ha portato una persona a diventarlo? I protagonisti del film hanno tutti un disturbo comportamentale ma nello stesso tempo una forte voglia di rivincita e di normalità.

E’ brutto non essere visti, dice Diego in una scena del film e in questa frase si riassume tutto il senso del film che vuole raccontare l’incomunicabilità della nostra società, così come l’ossessione dell’essere e dell’apparire, di ciò che mostriamo nei social (come le recensioni totalmente inventate del finto ristorante che all’improvviso si materializza in un progetto reale) e ciò che realmente siamo, senza filtri e costrizioni.

Marilyn ha gli occhi neri
I protagonisti del film Stefano Accorsi e Miriam Leone con il regista Simone Godano. Foto di Antonella Molinaro

Marilyn ha gli occhi neri: un ottimo pretesto per tornare al cinema

Dopo Moglie e marito e Croce e delizia, Simone Godano centra ancora l’obiettivo con un’altra bella commedia in cui è evidente il lavoro preciso e approfondito di sceneggiatura curato dallo stesso regista insieme alla fidata Giulia Steigerwalt.

Stefano Accorsi e Miriam Leone, di nuovo insieme dopo 1992 sono bravissimi ad entrare nel ruolo: il primo sempre pronto a confrontarsi con personaggi problematici, riesce a non far scadere nel ridicolo il suo Diego iracondo e pieno di tic, la seconda non si tira indietro nel rinunciare alla sua bellezza indiscussa (vi consiglio di recuperare il mio articolo sulla presentazione del film al BIF&ST) per immergersi nel ruolo di Clara goffa, iperattiva, imperfetta e talmente bugiarda da autoconvincersi della verità delle sue bugie.

Marilyn ha gli occhi neri è dunque un’ottimo prodotto assolutamente da vedere e che siamo sicuri contribuirà al ritorno nelle sale soprattutto ora che, green pass alla mano, non ci sono altre restrizioni e c’è tanta voglia di tornare alla normalità.

Si ma…quale normalità? Si chiederebbero sicuramente Diego e Clara…

Nel frattempo continua a leggere tutti gli articoli dedicati al BIF&ST 2021 e l’articolo con le interviste ai protagonisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×