Paolo Taviani al BIF&ST 2016: vi racconto Allonsanfàn

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Nuovo appuntamento con i grandi del cinema italiano. Oggi ascoltiamo il regista Paolo Taviani e sua moglie, la costumista Lina Nerli Taviani. I due hanno tenuto una lezione di cinema al BIF&ST 2016 subito dopo la proiezione del film del 1974 Allonsanfàn, diretto dai fratelli Taviani. La lezione è stata moderata dalla giornalista Maria Pia Fusco, scomparsa da qualche giorno.

Paolo Taviani Allonsanfàn

Il regista Paolo Taviani parla di Allonsanfàn

Allonsanfàn

In questo video Paolo Taviani racconta alcune curiosità sul film Allonsanfàn. Per esempio il tema finale composto da Ennio Morricone, alla sua prima collaborazione con i registi, è stato inserito in un film di Quentin Tarantino. Inoltre racconta della genesi del film che ha avuto due vite e due finali differenti, la prima in cui si era pensato a Gian Maria Volontè e la seconda, definitiva, con Marcello Mastroianni

Nella carriera di Marcello Mastroianni, il personaggio di Fulvio Imbriani è forse quello meno simpatico, quello del traditore, e l’attore non ha esitato molto ad accettare. Lui raccontava sempre, infatti, che dopo il latin lover aveva voglia di fare tutt’altro per cancellare quell’immagine e costruire un’altra immagine di attore. In questo video Paolo Taviani racconta come, dopo le incertezze delle prime riprese, Marcello Mastroianni non abbia avuto difficoltà ad interpretare il suo personaggio con naturalezza e senza troppe infrastrutture.

Lina Nerli Taviani ha vestito Marcello Mastroianni.In una conversazione con il costumista Piero Tosi, lui ha affermato di avere nostalgia della bellezza degli attori di una volta. Lui diceva è il fisico, il modo di muoversi che valorizza il costume. Che significa vestire Mastroianni? In questo video Lina Nerli Taviani racconta come Mastroianni si sia affidato totalmente a lei eccetto che in un caso: quando ha dovuto portare pantaloni corti scoprendo i polpacci di cui non andava fiero. Allora si è pensato a delle protesi ma alla fine…

Perché il personaggio di Fulvio Imbriani in Allonsanfàn sogna l’America? In questo video Paolo Taviani racconta il motivo del sogno americano nel film. Inoltre non è raro che i due fratelli abbiano utilizzato storie del passato per raccontare il presente: in questo caso infatti, quasi per caso, i registi si sono ritrovati ad anticipare il movimento delle Brigate Rosse, non ancora radicato durante il periodo delle riprese.

Giuliano Montaldo: un grande regista e attore

Tra il pubblico in sala c’era anche il regista Giuliano Montaldo, che spesso si è cimentato anche come attore, molto apprezzato dai fratelli Taviani:

Paolo Taviani: Questo nostro amico qui, che ci sta ascoltando, è un regista famoso ma anche attore ed io l’ho sempre invidiato perché fa dei bellissimi film ed è anche bravissimo a fare l’attore. Io ci ho provato una volta, nel film I fuorilegge del matrimonio, dove c’era Ugo Tognazzi e noi eravamo i registi. E io mi sono detto ‘faccio io il commissario che interroga Tognazzi’ che era il fuorilegge. Vittorio diceva ‘Motore, azione’, io facevo la domanda Ugo mi rispondeva e io avevo talmente il desiderio che lo facesse bene (eravamo alle prime armi) che stavo attento a capire se diceva esattamente quello che avevamo detto con l’intonazione giusta e arrivavo sempre in ritardo con il mio personaggio. Allora da quel momento ho detto ‘io l’attore non lo posso fare’.

Giuliano Montaldo: al prossimo film allora ti chiamo.

Paolo Taviani: va bene

L’esperienza con dei non attori: Cesare deve morire

Paolo e Vittorio Taviani hanno diretto grandi professionisti come Mastroianni che veniva dal teatro. Com’è stata l’esperienza con i detenuti del carcere di Rebibbia, con i quali hanno diretto Cesare deve morire?

Termina qui la prima parte della masterclass del regista Paolo Taviani e della moglie, la costumista Lina Nerli Taviani sul film Allonsanfàn. Continua a leggere la seconda parte.

Le foto dei protagonisti

In queste gallerie una carrellata di foto dei protagonisti del festival

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×