Aggiornamenti settimanali: Tutte le novità e le uscite in sala

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Oggi San Francesco porta le cinenews del venerdì. Leggete e meditate cari lettori!

Il Cinema al Lucca Comics & Games 2013

Torna anche quest’anno Movie Comics & Games, l’area di Lucca Comics & Games interamente dedicata al mondo del cinema e ai suoi protagonisti. Giunta ormai alla sua terza edizione, è diventata un appuntamento irrinunciabile per tutti gli appassionati del genere: forte del successo delle precedenti annate, che hanno ospitato anteprime internazionali, sneak preview, incontri con autori e registi ed eventi speciali, Movie Comics & Games torna con tante novità e anteprime esclusive.Le più importanti case di distribuzione cinematografica hanno confermato Lucca come palcoscenico ideale per il lancio dei film più attesi della stagione e Movie Comics & Games, grazie alla collaborazione con QMI, ospiterà anche quest’anno il grande cinema d’animazione, i movie comics, la fantasy cinematografica e i blockbuster americani. Per info consulta il sito ufficiale.

 SOLO ANNA APPRODA A MILANO

Rappresentato per la prima volta all’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles nel marzo 2012, SOLO ANNA, monologo di 50 minuti in atto unico tratto dal testo teatrale di Franco D’Alessandro, ROMAN NIGHTS, sulla vita di Anna Magnani, interpretato da Lidia vitale e diretto da Eva Minemar, approda per la prima volta a Milano.Un omaggio che prende vita, dopo gli ottimi riscontri di pubblico e stampa ottenuti a Los Angeles, Cleveland, , Torino, New York, Roma e Catanzaro (a sostegno del comitato Salviamo il Masciari) nell’anno delle celebrezioni del quarantennale della morte dell’attrice.

JOHN GIORNO, L’ULTIMO GRANDE ARTISTA DELLA BEAT GENERATION, LUNEDI’ 7 ALLE 19.30 AL CINEPORTO DI BARI

Il poeta e scrittore americano John Giorno, tra i massimi esponenti della Beat Generation newyorchese, sarà ospite d’eccezione al Cineporto di Bari con la performance “Poesia&Cinema” . L’iniziativa, in programma lunedì 7 ottobre alle 19.30 (ingresso libero), nasce dalla collaborazione tra l’Università degli Studi Aldo Moro di Bari (Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere) e il Centro Studi di Apulia Film Commission, che costituisce, insieme alla Mediateca regionale, lo strumento fondamentale per sviluppare le strategie di formazione e promozione della cultura cinematografica e audiovisiva del territorio pugliese.Nel corso della serata, Giorno presenterà una sua performance poetica e saranno proiettati dei materiali video selezionati da Manlio Capaldi, artista e studioso del movimento della Beat Generation, relativi alla sua attività di attore nonché di protagonista della cultura underground. A seguire, la docente di Storia della Filosofia Contemporanea Francesca Romana Recchia Luciani e il poeta Domenico Brancale, condurranno un dialogo con l’artista, aperto anche alle domande del pubblico in sala.

CINEMA AL BUIO

Un’esperienza legata al mondo del cinema diversa da tutte le altre vissute finora (realizzata in collaborazione con il green bar-bistrot Frulez e il Gestipark Battisti di Bari). Non una festa a sorpresa, ma qualcosa di più: il pubblico vivrà una serata emozionante, in cui cinema, cibo e teatro si fonderanno in un mix unico e sorprendente.Solo chi acquisterà i biglietti «al buio» dell’evento (disponibili alle casse della multisala barese, il costo unico è 15 euro) entrerà nel mondo misterioso di «Cinema al buio» e sarà coinvolto direttamente nell’organizzazione della serata: l’acquirente riceverà all’istante un braccialetto identificativo, mentre il giorno successivo troverà una mail personalizzata in cui verranno svelati i primi indizi che porteranno alla proiezione finale.Lo scopo dell’evento è portare gli spettatori a confrontarsi con film che normalmente non vedrebbero al cinema (scelti tra grandi classici e film d’autore), creando un sottotesto teatrale ispirato al film protagonista della serata e legandolo indissolubilmente al cibo. Altro punto di forza è la diffusione della comunicazione attraverso i social network (Facebook e Twitter su tutti, con l’hashtag #cinemalbuio) e i luoghi direttamente coinvolti nell’evento: fino all’11 ottobre Frulez (Piazza Umberto I) è «arredato» nello stile di «Cinema al buio», dalla vetrina alle tovagliette personalizzate, con alcuni misteriosi indizi legati alla proiezione finale. L’intenzione è di renderlo periodico, per ripensare il cinema e regalargli una nuova luce, sempre e rigorosamente «al buio».Per ulteriori informazioni e dettagli sono disponibili il sito Cinemaalbuio.

UN SOGNO PER IL CINEMA

Nato da un’idea rivoluzionaria del patron Antonio Chiaramonte, presidente della società di produzione e distribuzione cinematografica Prima Visione srl, UN SOGNO PER IL CINEMA è il primo concorso organizzato direttamente dall’industry cinematografica, che premia i vincitori con un contratto certo, proprio perché è la stessa società di produzione ad aprire le porte del set agli aspiranti attori in gara.La vincitrice e il vincitore di quest’anno, Jennifer Casula e Adriano Gurrieri, sono stati inseriti all’interno del cast del film, primo lungometraggio dell’attore Gabriele Greco (Capri, Un’insolita vendemmia), le cui riprese inizieranno il 4 novembre.

In libreria la graphic novel Rizzoli Lizard “Il blu è un colore caldo” di Julie Maroh a cui è ispirato il film ” La vita di Adele”

Julie Maroh è una giovane fumettista originaria del nord della Francia. Ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti di Bruxelles, dove ha conseguito due diplomi – uno in Arte Visive e l’altro in Litografia e Incisione – e fondato la fanzine “Guacamole”.ll blu è un colore caldo è il suo primo romanzo da cui è tratto il chiacchierato film “La vita di Adèle”.

La Cineteca Nazionale a Pordenone con tre importanti restauri

La Cineteca Nazionale presenta tre restauri di grande valore alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone dal 5 al 12 ottobre.In occasione del bicentenario di Giuseppe Verdi è stata ricostruita la copia fortemente lacunosa di Giuseppe Verdi nella vita e nella gloria, film di Giuseppe De Liguoro realizzato un secolo fa per il primo centenario del grande compositore italiano. Il lavoro si è svolto sulla base di una copia conservata in Cineteca Nazionale. Si deve invece ad una collaborazione con  il museo del cinema di Torino il lavoro su I promessi sposi di Eleuterio Rodolfi, su riduzione e sceneggiatura di Arrigo Frusta, anch’esso del 1913, importante produzione della Ambrosio di Torino (si ringrazia il Museo Nazionale del Cinema anche per la foto di scena originale qui pubblicata, appartenente al prologo del film, andato perduto). Questa pellicola è l’unico esemplare supersite delle molte trasposizioni primo novecentesche da Manzoni. Terzo restauro presentato è Il gallo nel pollaio, del 1916, diretto da Enrico Guazzoni per la Palatino Film, in collaborazione con la Società Italiana Cines.

Fast & Furious 6 in Blu-ray e DVD

Arriva da mercoledì due ottobre in Blu-ray e DVD l’esplosivo Fast & Furious 6, il sesto capitolo della saga action più amata dal pubblico di tutto il mondo. Con i Contenuti Speciali del Blu-ray potrete scoprire il lavoro fatto dietro le quinte da tutta la troupe per realizzare le adrenaliniche scene d’azione ad altà velocità.

“CON IL FIATO SOSPESO” di Costanza Quatriglio in tour nelle sale italiane

Una delle visioni più originali e toccanti dell’ultimo Festival di Venezia, salutato dagli applausi nelle proiezioni e dall’attenzione di tutta la stampa nazionale, Con il fiato sospeso, il nuovo film di Costanza Quatriglio, arriva ora sugli schermi d’Italia con un tour di proiezioni-evento, programmazioni e incontri con la regista.Per conoscere le tappe: cinecittà; facebook.

Le uscite in sala

Tenetevi forte perché questa settimana i film in sala sono uno più atteso dell’altro: Anni felici con Kim Rossi Stuart e la regia di Daniele Luchetti, Corpi da reato,Diana – La storia segreta di Lady D. ,incentrato sugli ultimi anni di lady Diana Spencer, il fantascientifico Gravity con il duo d’eccezione Clooney-Bullock, Il cacciatore di donne e infine a due anni dalla vittoria a Cannes come migliore opera prima lo spagnolo Las acacias. E se volete saperne di più non dimenticatevi del nostro podcast !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×