Angeli e demoni, in arrivo a Maggio l’attesissimo film di Ron Howard.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Il 13 maggio, in tutti i cinema, arriverà Angeli e Demoni di Ron Howard, ex bravo ragazzo della tv, ex grande amico di Fonzie, ora miglior compagno di Tom Hanks, con il quale continua una solidale collaborazione dopo Il codice da Vinci del 2006.

ecco la locandina uffciale di Angeli e Demoni (versione US)

Sulla scia di polemiche e infamità, sull’onda di una pubblicità sempre pressante (ma meno insistente rispetto a quella attuata per il primo progetto cinematografico) e sempre sul filo della spettacolarizzazione fine a sè stessa, Angeli e Demoni riprende, e vedremo se fedelmente, il romanzo cult di Dan Brown, lo scrittore più criticato degli ultimi anni.

Dopo il Codice da Vinci, che da un punto di vista letterario viene dopo Angeli e Demoni (poi ristampato dopo il grande successo di pubblico del primo romanzo), il suo sequel naturale pare essere proprio questa storia ai limiti della fantascienza, che tocca temi religiosi, cari all’autore.

Nei panni di Robert Langdon ancora Tom Hanks, pronto a vivere con il suo personaggio avventure ai limiti del grottesco e dell’impossibile. Forti della lettura del romanzo, orde di curiosi aspettano ancora una volta l’avvento di un prodotto cinematografico che farà parlare come quello che l’ha preceduto.

Mancano ancora due week-end all’uscita ufficiale e già infuriano le polemiche del Vaticano, contro cui, ancora una volta, Dan Brown punta il dito con una serie di velate accuse a sfondo storico-teologico.

Ron Howard ha tenuto a specificare sulle pagine web di un quotidiano americano che il suo film non sarà anti-cattolico, esattamente come non lo è il libro da cui è tratto.

E lasciatemi essere un po’ controverso: io credo che i cattolici, inclusa la maggior parte del clero, apprezzeranno il film per quello che è: un intrigante mistero, ambientato in una Roma che ispira reverenza e soggezione“. *

Misteri, sparatorie, donne, azione, simboli magici ed esoterici, intere porzioni i clero dedite ai sotterfugi: i soliti ingredienti per il solito colossal milionario.

Anche se il Vaticano ha decisamente vietato che si girassero le scene del film nelle chiese di Roma, un pezzo di Italia vive e recita nel film: Pierfrancesco Favino, stella del cinema nostrano, presta il volto all’ispettore Oivetti, recitando in un perfetto inglese. Nel cast anche Ewan Mc Gregor e Stellan Skarsgard, già visto, più canterino, in Mamma Mia!

Senza dare il tempo ad Angeli e Demoni di sbancare ( o no) i botteghini, Dan Brown annuncia l’arrivo nelle librerie, in cinque milioni di copie (ormai l’esperto di religioni pensa in grande) de Il simbolo perduto, di cui già Hollywood fiuta le potenzialità cinematografiche.

Questo romanzo ha fatto uno strano e meraviglioso viaggio. Inserire cinque anni di ricerche in una storia che si spanna per un periodo di 12 ore è stata una sfida. La vita di Robert Langdon si muove molto più velocemente della mia“, dice l’autore della sua nuova, milionaria creatura.

Non ci resta che attendere il 13 maggio, per decidere se valga la pena o no andare al cinema e sorbirsi questo polpettone in salsa action, immersi non solo nel buio della sala, ma anche in quello delle catacombe.

Gio

* fonte: Reuters Italia

** mi trovi anche su BLOGPOSH!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×