Sei fratelli, un film corale con un cast di alto livello

Prodotto da Groenlandia e Rai Cinema, arriva al cinema dal 1 maggio Sei fratelli un film corale sui sentimenti familiari diretto da Simone Godano.

sei fratelli

Sei fratelli: un film corale

Francia, interno di una casa di cura. La voce fuori campo di Gioele Dix spiega quello che lo spettatore sta vedendo: un uomo esce da una camera di ospedale e, come in una canzone di Simone Cristicchi, vola giù.

L’uomo è Manfredi Alicante, tre mogli, cinque figli, sempre pronto a godersi la vita e poco a dare e a darsi. Convocati per la lettura del testamento a Bordeaux, i cinque figli, in parte italiani e in parte francesi, scoprono di avere una sesta sorella (Valentina Bellè).

Parte da qui l’intreccio di Sei fratelli, un film corale che non è originale nella trama, decisamente déjà vu, ma che deve molto alle caratterizzazioni dei vari personaggi, capeggiati da Riccardo Scamarcio, in stato di grazia e con un ottimo Adriano Giannini in seconda battuta.

Simone Godano, il regista, sembra in parte riprendere il grande Mario Monicelli che ha regalato ben due letture agrodolci dei rapporti familiari in primis con Speriamo che sia femmina ( 1986), ma soprattutto con uno dei suoi capolavori , ormai cult movie , Parenti serpenti e in parte, l’altro celebrato regista esperto in saghe familiari e cioè Ettore Scola che con il suo La famiglia, ha saputo tratteggiare con sapidità l’affresco di una famiglia borghese con tutti i suoi chiaroscuri.

Sei fratelli, dal primo maggio al cinema: Riccardo Scamarcio, Andrea Giannini e altri interpreti in una foto di scena

Punti di forza e punti da migliorare

Godano, nella sua commedia a tratti drammatica e a tratti decisamente ironica, non riesce a ripetere la maestria dei suoi illustri predecessori. La storia non decolla fino in fondo, a volte galleggia, limitandosi al compitino ben fatto.

L’intreccio resta senza quel quid in più che avrebbe garantito una maggiore visibilità. Tuttavia il film ha momenti godibili e un buon mix caratterizzato da una sceneggiatura e un cast italofrancese.

Tra gli altri interpreti si segnala Gabriel Montesi, nel ruolo del figlio ribelle, ma tutto sommato più incline a sentimenti buoni e sinceri.

Appuntamento per Sei fratelli, dal 1maggio al cinema.

Sei fratelli: il trailer

trailer originale di Sei fratelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *