Francesco Bruni: vi racconto il mio ultimo film Noi 4

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×

Dopo aver ascoltato l’attrice Ksenia Rappoport parlare della sua carriera e dei film italiani, in particolare Noi 4, ascoltiamo il regista Francesco Bruni che parla del film e del rapporto con i protagonisti.

Francesco Bruni Noi 4

Il regista Francesco Bruni tra le protagoniste del film Ksenia Rappoport e Francesca Guidone

Francesco Bruni: com’è nata l’idea di Noi 4

Noi 4 è una storia di una famiglia un po’ scombinata, padre e madre separati, due fratelli, una ragazza di vent’anni ed un ragazzino di terza media. Il tema della famiglia è un tema che il cinema ha sperimentato in diversi modi. Nel video il regista Francesco Bruni racconta della sua scelta:

C’è un’idea particolare nel film, la scelta di raccontare tutta la storia in una giornata, un 13 giugno in cui c’è l’esame di terza media del bambino protagonista. Perché questa idea?

Francesco Bruni: Intanto perché sono sempre stato un appassionato di quella forma di narrazione e cioè tra i film che metto nel mio pantheon personale molti hanno questa struttura, a cominciare da Domenica D’agosto ad America oggi di Robert Altman o anche Un giorno di ordinaria follia. Come scrittore sono convinto che le limitazioni siano una forza per cui almanaccavo su questa storia di questa famiglia ma non riuscivo a far montare la maionese fino al momento in cui ho pensato di farlo succedere in un solo giorno.

Questa idea di una sola giornata mi costringeva a selezionare gli avvenimenti sulla base della verosimiglianza: in un giorno più di un tot di cose non possono succedere anche se qui ne succedono di tutti i colori. Però questa limitazione ha funzionato come propellente per riuscire a scrivere questa storia. Poi in realtà mi sono messo nei guai seri perché ho girato in 7 settimane un film ambientato in un unico giorno e quindi ho avuto il problema della continuità di luce.

Però sui costumi sono stato fortunato perché i protagonisti erano vestiti sempre nella stessa maniera per cui non ho avuto grandi problemi.

ksenia rappoport noi 4

Le protagoniste di Noi 4: Ksenia Rappoport e Francesca Guidone

Noi 4: 3 attori di teatro a confronto

In Noi 4 i tre attori principali, Fabrizio Gifuni, Ksenia Rappoport e Francesca Guidone, provengono dal teatro. Come mai questa scelta? La risposta di Francesco Bruni nel video

Francesco Bruni: da sceneggiatore a regista

Cosa ha spinto Francesco Bruni a fare il regista dopo una carriera da sceneggiatore? Questa la risposta del regista che parla anche di un protagonista del film che non appare nei titoli di coda: il cellulare

Francesco Bruni: Il cellulare è croce e delizia di noi sceneggiatori. Ci impedisce tante cose in realtà: pensate ai vecchi film d’amore in cui i due spasimanti non si incontravano mai perché dovevano prendere un appuntamento. Questo non è più possibile. Ma non è possibile raccontare la storia di una famiglia contemporanea, specialmente romana ma che rispecchia tutto il paese, senza usare questo elemento.

francesco bruni

Il regista Francesco Bruni

Nella mia famiglia abbiamo creato un gruppo su WhatsApp che si chiama Noi 4 in cui condividiamo costantemente i problemi. Ovviamente se un figlio non risponde a mia moglie viene subito l’ansia però era una cosa assolutamente inevitabile. Per quanto io non ami molto la rappresentazione di questa famiglia non potevo evitarlo.

Quanto a diventare regista, niente mi ha spinto, ero perfettamente realizzato come sceneggiatore e lo sono tuttora perché ero molto contento e orgoglioso di tutti i film che venivano fatti dalle mie sceneggiature, in particolare quelle di Paolo Virzì che mi hanno dato tanta fortuna e tanta gioia.

Ad un certo punto il produttore mi ha chiesto di scrivere una sceneggiatura e per una volta non c’era un regista scelto e quindi mi ha dato libertà di scrivere la storia che volevo. Così ho scritto Scialla! e dato che la storia era così personale, così del mio mondo insomma, lui ha avuto l’idea di chiedermi di dirigerla. Era un film semplice e non molto costoso, con pochi attori, ho provato e da lì è partita questa malattia perché mi sono divertito molto.

francesco bruni

Il regista Francesco Bruni

E’ stata un’esperienza talmente piacevole che ho pensato di ripeterla continuando però a scrivere sceneggiature.

Termina qui la chiacchierata con Francesco Bruni. Appuntamento alla prossima settimana per un nuovo protagonista delle lezioni di cinema.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×